F1 | GP Abu Dhabi: ai saluti Ricciardo, Latifi e Mick Schumacher. Credits: McLaren Official Twitter
Credits: McLaren Official Twitter

Non solo Sebastian Vettel: il Gran Premio di Abu Dhabi ha rappresentato l’ultima gara in Formula 1 per Nicholas Latifi, Daniel Ricciardo e Mick Schumacher. I tre hanno detto infatti addio ad un posto da titolare per il 2023, nell’auspicio (almeno per quanto riguarda l’australiano ed il tedesco) di poter rientrare dalla stagione successiva.

RICCIARDO: FINALE A PUNTI

Il più contento può essere senza dubbio Daniel Ricciardo, che termina il rapporto con McLaren in zona punti. L’australiano è stato autore di un weekend positivo se paragonato al resto del campionato, decisamente più vicino alle prestazioni di Norris. Aiutato anche da una MCL36 in forma sul tracciato di Yas Marina, Ricciardo ha strappato un posto in Q3 nelle qualifiche (miglior risultato dal Gran Premio d’Italia), per poi partire tredicesimo a causa della penalità acquisita in Brasile. Alla sua ultima apparizione con il team di Woking, l’australiano ha concluso la gara in nona posizione; per Daniel è la settima zona punti conquistata in stagione. Quasi poetico il finale di gara, quando la MCL36 numero 3 ha tenuto dietro l’Aston Martin di Vettel con i fuochi d’artificio sullo sfondo. Un messaggio di ringraziamento ha fatto capolino sul dashboard della sua monoposto dopo la bandiera a scacchi, per colui che tuttora è l’ultimo vincitore in F1 di casa McLaren. Il suo presente, sin da subito, si chiama Red Bull.

MICK E LATIFI AL CONTATTO: FINALE DA INCUBO

Se per Ricciardo l’ultima gara ha avuto comunque un gusto dolce, Latifi e Schumacher non possono dire altrettanto. I due sono persino arrivati al contatto in curva 5 mentre stavano battagliando. Il canadese ha concluso con un ritiro per problemi al software nel corso del penultimo giro. Latifi ha accusato guai alla radio, motivo per cui non poteva comunicare con la squadra. Schumacher ha concluso al sedicesimo posto, davanti al compagno di squadra Kevin Magnussen. Ciò che ha fatto sorridere alcuni addetti ai lavori però è stato il team radio nel post-gara. Il tedesco figlio d’arte stava celebrando con dei donuts ed il team lo ha avvertito via radio di fermarsi per evitare di causare problemi. Un rapporto che non è mai sbocciato del tutto tra Mick e la Haas. Inoltre, il 2022 rappresenta un vero e proprio capolinea per Schumi Jr. Con la fine di questa stagione, infatti, il tedesco ha terminato la sua avventura in Ferrari Driver Academy, la quale lo aveva accompagnato sin dalle categorie minori.

LATIFI VERSO LA INDY, SCHUMI JR SPERA ANCORA NELLA F1

Per quanto riguarda il futuro di questi tre piloti probabilmente possiamo parlare di addio definitivo nel caso di Latifi, alla sua terza stagione in F1. Le voci di corridoio parlano di un approdo oltreoceano per il canadese, in direzione IndyCar. Mentre Ricciardo ha firmato come terzo pilota Red Bull per la prossima stagione, Schumacher spera in un “arrivederci” e cercherà di rimanere in orbita con un posto da pilota di riserva. Per quanto concerne il futuro a breve termine del tedesco, infatti, si parla di un possibile approdo come terzo pilota in Mercedes.

Antonio Fedele

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.