Un vero e proprio "terremoto" si è abbattuto sulla Formula 1, ed in particolare per la FIA: Marcin Budkowski, responsabile tecnico della FIA, ha infatti rassegnato le dimissioni con effetto immediato. L'ingegnere polacco, dopo la decisione emersa in data odierna, dovrà rispettare un periodo di gardening di tre mesi prima di assumere qualsiasi altro ruolo in ambito nell'ambito del Circus iridato.

La notizia è, senza ombra di dubbio, di quelle “shock”: Marcin Budkowski, considerato da tutti tra i più accreditati alla successione di Charlie Whiting, non sarà presente in Malesia: infatti l’ingegnere, responsabile F1 del dipartimento tecnico della FIA, ha rassegnato le sue dimissioni con effetto immediato.

Oltre a “spezzare” l’idea di successione voluta dalla FIA per introdurre nuovi ed emergenti tecnici a capo dell’organizzazione, la scelta di Budkowski genera scompiglio nel mercato dei tecnici: l’ingegnere polacco, oltre a conoscere i dati ed informazioni riguardanti i team ed i motoristi del Circus, conosce anche le nuove normative che la FIA sta studiando per l’immediato futuro.

Inutile dire che Budkowski è diventato il pezzo pregiato del mercato tecnici ed ogni team farebbe carte false pur di assumerlo alle sue dipendenze; la FIA per arginare, in minima parte, la situazione ha obbligato il suo ex-tecnico ad un periodo di pausa forzata di tre mesi.

Budkowski vanta un’ampia conoscenza nella categoria: dopo un breve periodo in Prost è passato, nel 2002, in Ferrari come aerodinamico nel reparto CFD fino a ricoprire il ruolo di capo aerodinamico nel 2007; prima di approdare in FIA è stato il capo del reparto aerodinamico in McLaren fino al 2014.

Michele Montesano

 

{jcomments on}

Michele Montesano. Nato a Potenza nel 1989 (l’anno del primo cambio al volante della F1). Da sempre innamorato delle auto e tutto ciò che le riguarda, fin da piccolo leggevo contemporaneamente Topolino e… Autosprint. Visti i miei studi in ingegneria meccanica, adoro la tecnica sia per quanto concerne l’aerodinamica che per il telaio e motore. Ferrarista dalla nascita e Alfista da prima di ottenere la patente di guida. Seguo qualsiasi categoria a quattro ruote e adoro il modellismo. Ho iniziato a scrivere di Motorsport grazie a LiveGP.it e non mi sono più fermato, attualmente collaboro anche con ItaliaRacing.net. Appassionato di nuove tecnologie e stampa 3d sono co-fondatore della Stamperia Clandestina M Lab. Assieme al collega e amico Carlo Luciani sono co-autore del primo libro marchiato LiveGP.it "Veloci più del tempo: I protagonisti italiani del Motorsport dagli albori agli anni ‘70".

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.