La F1 non andrà in Canada, al suo posto la Turchia
La F1 non andrà in Canada, al suo posto la Turchia

Cambia la location del 7° round della stagione 2021: il GP del Canada viene cancellato per il secondo anno consecutivo e verrà sostituito dal GP di Turchia a Istanbul Park. La Formula 1 rende allo stesso tempo nota l’estensione del contratto con il GP del Canada al Circuit Gilles Villeneuve per altri due anni.

DALLE PRIME INDISCREZIONI AI PIANI PER IL FUTURO

La cancellazione dell’evento a Montreal era già nell’aria da qualche settimana, con le prime indiscrezioni lanciate da una Radio Canada. La quarantena obbligatoria di 14 giorni imposta al personale proveniente dall’estero ha portato alla cancellazione ufficiale dell’evento, mantenendone la data (11-13 giugno) e spostandolo in Turchia, con l’Istanbul Park già pronto e disponibile a subentrare dal marzo 2021.

“Siamo grati per gli sforzi del promotore e delle autorità in Canada, Quebec e Montreal nelle ultime settimane per cercare di rendere la gara fattibile e siamo lieti di annunciare un’estensione di due anni della nostra partnership con il Gran Premio del Canada ” si legge nel comunicato della F1.

“Lavoreremo con il promotore per garantire che coloro che hanno i biglietti per le gare del 2020 e del 2021 abbiano la possibilità di ottenere un rimborso o di trasferire i biglietti per la gara del prossimo anno e non vediamo l’ora di correre in Canada nel 2022”.

RITORNO IN GRANDE STILE PER LA TURCHIA

Per il secondo anno consecutivo Istanbul Park tornerà a ospitare una gara di F1 dopo il rocambolesco round del novembre 2020, che ha visto la vittoria del 7° titolo Mondiale di Lewis Hamilton.

“Anche se ci dispiace di non poter essere in Canada in questa stagione, siamo lieti di confermare che la Turchia ospiterà un Gran Premio nel 2021 dopo una gara straordinaria della scorsa stagione” ha dichiarato Stefano Domenicali, Presidente e CEO della Formula 1.

“So che tutti i nostri fan sono contenti dell’avvincente inizio di stagione e quello della Turchia è un bel circuito che offre grandi battaglie in pista.

“Voglio ringraziare il promotore e le autorità canadesi per tutti i loro sforzi nelle ultime settimane, ma la situazione legata ai viaggi ha reso i nostri piani inattuabili. Voglio ugualmente ringraziare il promotore e le autorità in Turchia per la loro continua disponibilità a ospitare una gara di Formula 1, dimostrando l’enorme interesse per il nostro sport”

“Abbiamo avuto ottime conversazioni con tutti gli altri promotori dall’inizio dell’anno e continueremo a lavorare a stretto contatto con loro durante questo periodo” ha concluso Domenicali.

Beatrice Zamuner

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.