f1-aston-martin-amr21-vettel-stroll

A nove giorni dall’inizio dei test pre-stagionali, Aston Martin ha svelato la nuova arma di Sebastian Vettel e Lance Stroll. Con l’AMR21 si apre l’era del rebranding avviato da Lawrence Stroll, il quale ha canalizzato le risorse dell’ex Racing Point nel rilancio dell’iconico marchio automobilistico inglese in F1.

UNLOCK THE VAULT

Sblocca la cassaforte. Così recita lo slogan del launch. La vettura è stata infatti svelata online da Gaydon in un setting alquanto originale: Aston Martin ha realizzato una sorta di camera blindata virtuale, consentendo ai fans di interagire prima dell’inizio della presentazione ufficiale.

Dopo 61 anni di assenza dalla Formula 1, Aston Martin sancisce con la nuova AMR21 il proprio ritorno, rimanendo ancorata al suo tradizionale British racing green. Tuttavia, come preannunciato, la rinnovata partnership con l’ex title sponsor BWT si traduce in venature rosa che scorrono dall’ala anteriore a quella posteriore della vettura. Dal punto di vista tecnico, invece, Andy Green si è concentrato principalmente sulla correzione delle carenze nell’aerodinamica della RP20, lavorando inoltre sul retrotreno. Dai sidepods al fondo, inoltre, non sembra che Aston Martin abbia voluto nascondersi, rivelando numerose novità rispetto alla vettura dello scorso anno.

GIOVEDI’ IL FILMING DAY PER VETTEL E STROLL

Sarà la pista a decidere se sia questa la combinazione vincente per Sebastian Vettel, reduce di un travagliato stint in Ferrari iniziato nel 2015. Il quattro volte campione del mondo ha deciso di scommettere sull’ambizioso progetto innestato sulla Racing Point, in crescita e sicuramente tra gli outsider nel 2020. Nella giornata di domani, insieme al compagno di squadra Lance Stroll, Vettel avrà modo di portare in pista l’Aston Martin AMR21 per la prima volta a Silverstone in occasione di un filming day.

Beatrice Zamuner

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.