Credits: FIM EWC Website

È giunto a tre quarti di gara il primo appuntamento del EWC a Le Mans. Suzuki SERT continua a comandare comodamente anche dopo la notte con oltre un giro di vantaggio su YART Yamaha. Ad inseguire in terza posizione c’è ancora F.C.C. TSR Honda France, rallentato dalla caduta di Gino Rea a circa 17 ore e 30 di gara. La casa di Tokyo ha dovuto riportare la Fireblade ai box per poi ripararla, perdendo così all’incirca dieci minuti. Quarta posizione per la Yamaha #333 VRD Igol, che precede di circa sei giri il gruppetto Superstock che si sta giocando la vittoria. Al momento Team 18 Sapeurs Pompiers comanda in SST, con No Limits a poco più di un minuto e Team Louit Moto #33 che completa il podio virtuale.

EWC | UN RITMO FORSENNATO

Verso le cinque del mattino Suzuki SERT e YART Yamaha hanno regalato spettacolo. Nonostante fosse doppiato, Niccolò Canepa ha attaccato più volte la GSX guidata da Xavier Simeon. I due hanno dato vita ad una serie di sorpassi molto interessanti. Un paio d’ore dopo la storia si è ripetuta, ma con l’aggiunta di Mike di Meglio e F.C.C TSR Honda France. Il terzetto di piloti ci ha regalato una serie di giri sul 1:36 basso, con Gregg Black (Suzuki SERT) che demolisce il record della pista in gara facendo segnare 1:36.195.

DUE SAFETY CAR E TANTI PROBLEMI PER ERC DUCATI

All’alba ci sono state ben due Safety Car, a distanza di un’ora circa una dall’altra. La prima è stata causata dalla perdita di liquido della Yamaha #65 guidata da Stefan Stroehlein. A farne le spese è la Yamaha del team Wojcik #77, che cade con Robin Mulhauser. La Safety Car è durata all’incirca venti minuti. Solo poco più di un’ora in bandiera verde la Safety Car è tornata in pista, sempre a causa di una perdita d’olio in curva 2 che ha causato una caduta per gli equipaggi #15, #70 e #119.

ERC Ducati continua la propria travagliata gara: dopo la caduta di Xavi Forés, il team tedesco è addirittura entrato in top 10 con una rimonta pazzesca. Purtroppo un problema alla frizione ha costretto la casa di Borgo Panigale ad una ventina di minuti ai box. Dopo solo una ventina di minuti la #6 è tornata ai box: Forés ha raccontato di aver visto una bandiera nera con disco arancio ed è stato così costretto a rientrare ai box per un check.

SST | SAPEURS POMPIERS PRECEDE NO LIMITS E LOUIT MOTO

Yamaha è in testa nella classe Superstock grazie al team Sapeurs Pompiers #18, che momentaneamente ha la meglio sulla Suzuki No Limits #44. Chiude il podio momentaneo Louit Moto #33 di Chirstian Gamarino, che ha regalato spettacolo nella battaglia con Alexis Masbou attorno alla 16^ ora. Problemi anche per l’equipaggio di Roberto Rolfo: OG Motorsport by Sarazin è rientrata ai box proprio con l’italiano a causa di una fumata bianca. Ora la #66 si trova in 10^ posizione di categoria.

FIM EWC | 24H LE MANS 2022 | CLASSIFICA ORE 18

Credits: FIM EWC Website

Valentino Aggio

Leggi anche: EWC | LE MANS 24H – 12^ ORA: SUZUKI SERT IN TESTA, PROBLEMI PER HONDA TSR E KAWASAKI SRC

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.