Fonte: Facebook FIM Endurance World Championship EWC

Il FIM EWC deve rinunciare per il secondo anno a Suzuka, al suo posto l’inedita è discussa 6 ore di Most in Repubblica Ceca. Sabato si assegnerà il titolo EWC con Suzuki Yoshimura SERT Motul super favorita grazie ai 36 punti di vantaggio su VRD IGOL EXPERIENCES, su 50 disponibili. Nella STK il titolo è già assegnato ma il No Limits Motor Team può ancora riconfermarsi al secondo posto. Solo cinque gli italiani al via, si rivede Loris Baz.

IN DUE PER IL TITOLO IN SETTE PER IL PODIO

Il Bol d’Or di settembre ha mietuto diverse vittime illustri accorciando la classifica. Permettendo a tantissimi team di poter lottare per il podio finale ad una sola gara dal termine. Per la vittoria sembra ormai cosa fatta con Suzuki Yoshimura SERT Motul che si trova prima con 36 punti di margine sulla Yamaha privata del VRD IGOL EXPERIENCES. Sulla “Gixxer” #1 troviamo i confermatissimi Gregg Black, Xavier Simeon e Sylvain Guintoli. Sulla Yamaha #333 confermati Florian Alt, Florian Marino e Nico Terol. Lo squadrone Suzuki deve puntare ad arrivare al traguardo in quanto la #333 dovrà comunque conquistare il podio è sperare in uno zero dei rivali per strappargli il #1.

TANTE SQUADRE CERCANO RIVINCITA

Tante le squadre non arrivate al traguardo del Bol d’Or, anche tra le ufficiali, saranno quindi tutte agguerrite in cerca dell’ultima affermazione stagionale. Ad aiutare lo spettacolo una pista “old school” e il tempo di gara accorciato a 6 ore per motivi di sicurezza dalle originarie 8. Su tutte SRC Kawasaki France che dei top team è stata l’unica a tornare a casa dal Bol d’Or senza nemmeno un punto addizionale delle prime 8 ore a causa del ritiro alla sesta ora. Ma anche YART e F.C.C. TSR Honda France costrette al ritiro nella notte cercheranno di imporsi a Most.

Chi cercherà di raccogliere un risultato importante sarà sicuramente Ducati ERC Endurance che potrà contare ancora dell’apporto di Lorenzo Zanetti. “Zorro” nostro ospite martedì a Motorbike Circus ci ha raccontato di questa sua nuova avventura nel FIM EWC con Ducati. Perdiamo un italiano nella classe EWC dopo che Roberto Rolfo, anche lui nostro ospite martedì, ha rotto con il team MotoAin dopo il secondo posto del Bol d’Or, così come lo svizzero Robin Mulhauser. Al loro posto la squadra francese ha chiamato Loris Baz e Corentin Perolari. A chiudere la lista delle squadre in cerca di riscatto lo squadrone BMW ufficiale sempre velocissimo durante i test e le prove ma che in gara non ha ancora raccolto i frutti seminati.

TANTE ASSENZE IMPORTANTI NELLA STK

Come già detto se il titolo della classe EWC è ancora da assegnare quello della STK è già stato assegnato al Bol d’Or. A portarlo a casa i francesi di BMRT 3D MAXXESS NEVERS merito di tre gare condotte quasi sempre nelle primissime posizioni ed ai passi falsi di National Moto e No Limits. Proprio questo due squadre lontane tra di loro solo quattro punti si giocheranno il secondo posto nella Coppa del Mondo STK. Il No Limits Motor Team si affiderà nuovamente all’esperienza di Luca Scassa oltre che a Kevin Calia e Alexis Masbou per riconfermarsi al secondo posto tra le STK. Saranno solo 10 le STK al via (14 le EWC, ndr), tra le assenze più prestigiose c’è quella del team 33 Louit April Moto che dopo la debacle del Paul Ricard ha preferito evitare la trasferta in Repubblica Ceca incominciando a lavorare per riportarsi al vertice della categoria nel 2022.

ENTRY LIST 6H MOST
Fonte: fimewc.com

Mathias Cantrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.