France

Vive la France! Si chiude la prima giornata di azione dell’European Le Mans Series, in pista questo fine settimana per la 4h di Monza. Lo spettacolo non è mancato nell’ELMS e nelle categorie minori come la Porsche Carrera Cup France.

ACO, organizzatore dell’evento e la serie transalpina tengono alta la bandiera francese nel paddock in un motorsport che, come del resto l’intero mondo, parla solo inglese. Passeggiando tra le vetture abbiamo ascoltato la voce di alcuni portacolori della serie francese che si appresta a svolgere il quarto appuntamento del campionato dopo la tappa belga di Spa-Francorchamps.

Vive la France: Le parole dal paddock

LiveGP ha incontrato tre protagonisti del monomarca tedesco, pronti a dare battaglia domani nella race-1. Il primo, il più giovane, è Jean-Baptiste Simmenauer.

Il portacolori del BWT Lechner nella Carrera Cup e nella Supercup ha dichiarato: “Monza è un circuito favoloso. La stagione è un po difficilile per ora. In Francia ed in un Supercup siamo stati abbastanza sfortunati fino ad ora. Sono felice di non correre a Silverstone, una pista molto complessa. Due gare nello stesso week-end sono sempre comode”.

Il #1 del gruppo ha concluso dicendo: “Ci sono tanti avversari, non è facile stared davanti perché ci sono tanti avversari. La giornata di oggi è stata molto buona, ma sono solo le prove libere. Dobbiamo restare restare concentrati per domani con le qualifiche e le gare”.

Il secondo e Marvin Klein, vincitore a Spa di entrambe le corse. Il pilota della squadra di Come Ledogar ha rilasciato: “Fa molto caldo. Oggi è andata molto bene, ma l’obiettivo è concentrarsi per domani. Monza è una pista storica, ma non è una delle mie preferite. Non penso che sarà in Supercup quest’anno, non fa parte dei programmi del 2021.La nuova macchina è molto diversa. La trovo semplice da guidare, la preferisco rispetto a quella vecchia. Nel rettilineo è meno veloce della vettura vecchia, c’è molta più aereodinamica”

Boccolacci, dalla F2 alla Carrera Cup France

Ultimo, ma non meno importante, è Dorian Boccolacci che dopo l’esperienza con la F2 si è spostato a gareggiare con le ruote coperte. Il portacolori di Martinet by Almeras ha commentato ai nostri microfoni dopo le due prove libere odierne: Sono felice di gareggiare qui a Monza. Ho corso negli anni in F2, F3 e con altre monoposto. Il mio sogno era diventare un pilota di F1. Adoro correre in auto, l’obiettivo attuale è diventare un pilota ufficiale.

L’ex pilota di Audi nel GT World Challenge ha chiuso dicendo: Dobbiamo restare concentrati sul week-end e partire davanti per le due competizioni in programma. In Supercup è iniziata bene, mentre in Austria abbiamo faticato un po’ a tenere il passo degli altri. Sono contento di non andare a Silverstone, la squadra può riposarsi e non spostarsi da Monza in Inghilterra. La gara di questo week-end a Monza è un importante test per settembre.

Appuntamento a domani dal tempio della velocità. Bonsoir.

Da Monza – Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.