ELMS test Barcellona

Si sono conclusi i test ufficiali dell’European Le Mans Series, in pista a Barcellona a pochi giorni dalla 4h che aprirà il campionato. Come da pronostico regna l’equilibrio sul circuito catalano, pista che lo scorso anno non ha accolto la categoria in seguito all’emergenza sanitaria.

Test Barcellona: quattro squadre su tutti in LMP2

Sono quattro le auto che si sono distinte nei test: United Autosports, G-Drive, WRT e DragonSpeed. La prima, squadra campione, ha mostrato i muscoli con Tom Gamble/Jonathan Aberdein/Phil Hanson #22 (campioni in carica) e Job van Uitert/Manuel Maldonado/Nico Jamin #32, terzetto da subito competitivo con il giovane olandese van Uitert.

G-Drive, a caccia di riscatto dopo un 2020 deludente, ha girato con una sola auto. La #26 ha visto alternarsi al volante i sei piloti che saranno presenti domenica per il team Russo. Ottimi segnali dal brasiliano Pietro Fittipaldi, al debutto con John Falb/Rui Andrade #25. Bene anche Roman Rusinov/Franco Colapinto/Nyck de Vries, iscritti con la gemella #26.

Anche DragonSpeed punta alla Top3 grazie all’importante presenza di Ricky Taylor. Il plurivincitore della Rolex 24, impegnato regolarmente nell’IMSA WeatherTech SportsCar Championship, si prepara a dar spettacolo dopo il miglior crono nella quinta ed ultima sessione in programma. Henrik Hedman/Ben Hanley saranno al via con l’Oreca #21 statunitense che, lo ricordiamo, vedremo all’opera anche nel FIA World Endurance Championship.

Sorpresa nella notte da parte di WRT. La compagine belga, al debutto con i prototipi, ha firmato il best lap nella night practice con Robert Kubica/Yifei Ye/Louis Deletraz #41. Quest’ultima prestazione è però da valutare viste le poche auto che hanno preso parte alla terza sessione.

Test Barcellona LMP3: United attaccabile, bene DKR Engineering

DKR Engineering attacca United Autosports alla vigilia della 4h di Barcellona. Laurents Hörr/Alain Berg #4 si sono mostrati molto competitivi nei test e sembrano gli unici in grado di impensierire James McGuire/Duncan Tappy/Andrew Bentley #3 e Wayne Boyd/Robert Wheldon/Edouard Cauhaupé #2. I due terzetti citati, iscritti con United Autosports, restano i favoriti, ma tutto può essere facilmente ribaltato nel corso del week-end.

Andrea Dromedari/Mateusz Kaprzyk (Eurointernational #11) non hanno deluso le attese nella prima uscita stagionale, mentre sembrano nascondersi i polacchi di Inter Europol Competition con Julius Adomavicius/Alessandro Bracalente/Mattia Pasini #14 e Martin Hippe/Ugo De Wilde/Julien Falchero #13.

Gianmaria Bruni guida le Porsche contro le Ferrari

Gianmaria Bruni si prepara a dare battaglia con la Porsche del Proton Competition. Il pilota ufficiale della casa di Weissach ha dato spettacolo nella seconda giornata in cui si è portato davanti alle Ferrari. Christian Ried/Gimmi Bruni/Jaxon Evans #77 sono i favoriti insieme alle tante 488 iscritte nella classe GTE.

Alla luce dei test di Barcellona attenzione dunque a Miguel Molina/Matteo Cressoni/Rino Mastronardi (Iron Lynk #60) ed Emmanuel Collard/François Perrodo/Alessio Rovera (AF Corse #83), mentre resta un’incognita l‘Aston Martin. TF Sport sembra nascondersi con John Hartshorne/Ollie Hancock/Ross Gunn #95, terzetto chiamato a delle risposte nel corso del fine settimana che ci apprestiamo a vivere.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.