4h Spa-Francorchamps

Giornata perfetta per Robert Kubica/Yifei Ye/Louis Deletraz #41 che vincono la 4h di Spa-Francorchamps ed il titolo LMP2 dell’European Le Mans Series 2021. I padroni di casa chiudono matematicamente la lotta per il titolo con una prova d’anticipo.

Laurents Hörr/Mathieu de Barbuat (DKR Engineering #4) svettano in LMP3 ed accorciano in classifica su COOL Racing, mentre Emmanuel Collard/François Perrodo/Alessio Rovera (Ferrari/AF Corse #88) conquistano la GTE.

Spa-Francorchamps, LMP2:  United #22 e G-Drive #26 subito in crisi

Tom Gamble/Jonathan Aberdein/Phil Hanson (United Autosports #22) e Roman Rusinov/Franco Colapinto/Nyck de Vries (G-Drive Racing), rispettivamente terzi e secondi in classifica alla vigilia della 4h di Spa, sono subito usciti di scena in seguito ad un contatto alla ‘Souce’ nel corso del primo giro.

Robert Kubica/Yifei Ye/Louis Deletraz #41 hanno preso nei minuti successivi il comando delle operazioni di una prova che dopo pochi minuti ha visto la #22 in ritardo ed il ritiro della #26 che esce ad ossa rotte dalla competizione belga.

WRT #41 ha preso le redini della corsa e dopo la seconda Safety Car, entrata per rimuovere a Les Combes l’Oreca #24 di Algarve Pro Racing e la Ferrari #55 di Spirit of Race. La formazione di casa ha gestito il primato da Job van Uitert/Manuel Maldonado/Nico Jamin (United Autosports #32) ed IDEC Sport con Paul-Loup Chatin/Paul Lafargue/Patrick Pilet #28, rispettivamente secondi e terzo allo scoccare della metà gara.

WRT amministra e vince il titolo

Passerella finale per Robert Kubica/Yifei Ye/Louis Deletraz #41 che sono regalano alla formazione di casa il primo titolo nella categoria tra i prototipi a quasi un mese dal successo nella 24h du Mans.

Secondo posto finale per Rene Binder/Memo Rojas/Tristan Gommendy (Duqueine Team #30) davanti a Will Stevens/Gabriel Aubry/Julien Canal (Panis Racing #65). L’equipaggio francese, a segno a Monza, ha beffato  Job van Uitert/Manuel Maldonado/Nico Jamin (United Autosports #32), auto completamente distrutta durante le qualifiche all’uscita di Eau Rouge. Successo in classe PRO/Am per Antonin Borga/Nicolas Lapierre/Charles Milesi #37, alfieri di COOL Racing che hanno dominato la scena dal via alla bandiera a scacchi.

LMP3: Laurents Hörr/Mathieu de Barbuat vincono e riaprono il campionato

Laurents Hörr/Mathieu de Barbuat vincono a Spa-Francorchamps nella classe LMP3 dominando la scena. Secondo acuto consecutivo per il team lussemburghese che insegue il titolo ad una prova dal termine.

DKR Engineering vs Cool Racing per la testa della corsa dopo la prima metà di una prova abbastanza ‘tranquilla’ per la classe LMP2. Laurents Hörr/Mathieu de Barbuat #4, autori della pole-position, hanno beffato gli elvetici Nicolas Maulini/Matthew Bell/Niklas Kruetten #19 a Les Combers, bravi con il gioco delle strategie a prendere la leadership.

La situazione non è cambiata con il passare della corsa con la vettura #4 che completa la prova nelle Ardenne con un minuto di vantaggio sulla Ligier #19 di COOL Racing. Gli elvetici perdono altri punti in classifica a solo una prova dal termine della stagione. Terzo gradino del podio per Wayne Boyd/Robert Wheldon/Edouard Cauhaupé (United Autosports #2, mentre segnaliamo l’ottima prestazione per Alessandro Bressan/Andreas Laskaratos/Damiano Fioravanti, sesti all’arrivo con la Ligier #18 di 1 AM Villorba Corse. 

Spa-Francorchamps, GTE: AF Corse ancora al top

Ferrari vince ancora con AF Corse. Emmanuel Collard/François Perrodo/Alessio Rovera #88 regalano il quarto acuto alla casa di Maranello che monopolizza ancora il podio grazie a Miguel Molina/Matteo Cressoni/Rino Mastronardi #80 (Iron Lynk) ed a Michelle Gatting/Rahel Frey /Sarah Bovy #83 (Iron Lynk),

Christian Ried/Matt Campbell/Cooper McNeil #77 sono stati i protagonisti delle prime fasi della gara in GTE. Proton Competition ha preso le redini della corsa, una situazione che è cambiata nei minuti successivi.

Miguel Molina/Matteo Cressoni/Rino Mastronardi #80 (Ferrari/Iron Lynk) sono passati al comando ed hanno provato subito ad allungare sulla 911 RSR-19, una missione riscita alla perfezione. Porsche cede ancora nel finale, mentre continuano le difficoltà di  Aston Martin che non riesce a reggere il passo con la concorrenza.

Prossimo appuntamento a metà ottobre in quel di Portimao, tradizionale chiusura negli ultimi anni dell’European Le Mans Series.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.