All'Estoril è andato in scena il primo appuntamento inaugurale della stagione di EuroFormula Open. A trionfare in entrambe le manche in programma è stato l'inglese Harrison Scott a bordo della vettura del team RP Motorsport. Nella prima manche il britannico è stato capace di imporsi sull'indiano del team Carlin Ameya Vaidyanathan e sul brasiliano del team Campos Matheus Iorio. Buonissima ottava piazza per il rookie italiano Lodovico Laurini, il quale purtroppo in gara-2 si è dovuto ritirare. Nella seconda manche Scott ha preceduto il rookie russo Nikita Troitskiy e Thiago Vivacqua. A comandare la classifica generale è quindi Scott con 52 punti, seguito da Jannes Fittje con 24 e Ameya Vaidyanathan con 20 punti.

Gara-1. Troitskiy scattava davanti a tutti seguito da Scott e Vaidyanathan. Dopo alcune tornate Daniil Pronenko e Pedro Cardoso si agganciavano finendo entrambi fuori pista. I due si ritiravano. La SC entrava in pista, intanto anche Thiago Vivacqua finiva fuori pista e si ritirava. Anche Najiy Ayyad Razak era costretto al ritiro. Al re-start Troitskiy e Scott erano affiancati, l’inglese non riusciva però a superare il leader della gara. Vaidyanathan saliva in seconda piazza, dopo aver effettuato il sorpasso ai danni di Scott. Quest’ultimo e Vaidyanathan attaccavano il leader della corsa, intanto l’inglese del team RP Motorsport faceva segnare un giro veloce. Yan Shlom e Matheus Iorio lottavano per la quinta piazza, fino a che il brasiliano non riusciva a mettere le ruote davanti al russo Shlom. Poco dopo Laurini attaccava Javier Cobian. L’italiano si vedeva poi superare da Chris Hahn. Tarun Reddy abbandonava la propria vettura nella ghiaia. Vinceva Scott, davanti a Vidyanathan e Iorio. Ottava piazza per Laurini. Il podio rookie era invece formato da Fittje (quarto al traguardo), Eliseo Martinez (quinto) e Petru Florescu (sesto).

Gara-2. Scott scattava davanti a tutti seguito da Troitskiy e Fittje. La SC entrava in pista a causa dell’uscita di Alex Karkosic. Pronenko tamponava Laurini: l’italiano rientrava ai box e il russo parcheggiava la propria vettura vicino al muretto del rettilineo. Al re-start Shlom saliva in terza piazza, intanto Laurini era costretto al ritiro. Scott faceva segnare il giro più rapido, mentre Vivacqua superava Shlom. Fittje ne approfittava per attaccare il compagno di scuderia Shlom: il duo Fortec si toccava e Simo Laaksonen e Devlin De Francesco attaccavano Shlom, il quale poco dopo si ritirava. Trionfava di nuovo Scott, davanti a Troitskiy e Vivacqua, nonostante una leggera pioggia nel terzo settore della pista verso fine corsa.

Terminato il weekend portoghese, appuntamento al secondo round stagionale in programma dal 27 al 28 maggio sul tracciato di Spa-Francorchamps.

Giulia Scalerandi

 

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.