ef open budapest
Podio gara-2

Sono Casper Stevenson e Cameron Das a mettere le mani sulle due ultime manche di EF Open della domenica ungherese sul tracciato di Budapest. Un successo dolcissimo per il giovane rookie britannico che si regala una vittoria davanti ad Azman e Bolukbasi.

Gara-3 nel segno di Cameron Das, anche se la regina di questa manche è la pioggia, che costringe alcuni piloti ad uscire di scena e a far entrare in pista ben due volte la Safety Car. Il pilota a stelle e strisce torna sul gradino più alto del podio, davanti a Villagomez e Azman.

CRONACA DI GARA-2

Partenza un po’ caotica in gara-2, ma a spuntarla è Casper Stevenson, che resiste anche agli attacchi di Nazim Azman e resta davanti alla prima curva. Terzo Joshua Durksen.

Nelle prime fasi di gara il pilota Drivex scivola in quinta piazza e lascia il terzo posto a Cem Bolukbasi: il turco, vincitore della gara di ieri, precede Louis Foster, autore di una fantastica tripletta a Spa-Francorchamps.

Cameron Das, abituati a vederlo sempre nelle prime posizioni, adesso è al fondo della classifica, ma questo non impedisce al pilota a stelle strisce di fare il giro più veloce della corsa.

Poca altra azione anima questa gara-2 sul tracciato ungherese, con il ritiro di Rafael Villagomez e un altro giro rapido da parte di Das. Vengono inflitti 5 secondi di penalità, nelle ultime fasi di gara, sia a Chovanek che a Josh Mason per partenza anticipata.

Negli ultimissimi giri, Durksen, fa una piccola sbavatura, andando leggermente largo e facendosi raggiungere da un agguerrito Jak Crawford, il quale si deve accontentare di restare dietro.

Gioia infinita per l’inglese Casper Stevenson che firma il primo successo e regala la vittoria a Van Amersfoort Racing. Nazim Azman e Cem Bolukbasi completano il podio. Doppia soddisfazione per Casper, che vince anche la gara riservata ai rookie, seguito da Durksen e Crawford (quinto e sesto al traguardo).

CRONACA DI GARA-3

Un’ultima manche fortemente compromessa dalla pioggia, che ha determinato la partenza sotto regime di Safety Car. Louis Foster esce di scena, rientrando in ottava piazza, mentre la Safety Car rientrava ai box.

Das guida il gruppo alla bandiera verde, quindi Rafael Villagomez e Nazim Azman. Jak Crawford supera Cem Bolukbasi e Foster attacca Josh Mason, guadagnando la settima piazza.

Mason va in testacoda e non riesce più a tornare in pista ed è così che la SC entra di nuovo in azione, con Vivien Keszthlyi che esce di scena e si ritira. Alla bandiera verde Crawford si difende da Bolukbasi e poco dopo proprio l’americano va all’attacco di Stevenson, mentre Foster si libera del pilota turco, guadagnando la sesta piazza.

Ultime fasi di gara con Bolukbasi che prima supera Foster, ma poi va largo a causa della molta acqua sul tracciato e Foster lo supera, ottenendo anche il giro più veloce della gara. Termina così l’ultima manche in terra ungherese, con la vittoria di Cameron Das davanti a Villagomez e Azman.

Podio rookie formato da Crawford (quarto), che precede Casper Stevenson e Joshua Durksen (ottavo al traguardo).

L’EF Open tornerà in pista fra 2 settimane e lo farà a casa nostra con la prima delle due tappe italiane, sul tracciato di Imola.

Giulia Scalerandi

Leggi anche: EF OPEN | BUDAPEST, GARA-1: INCREDIBILE IMPRESA DI CEM BOLUKBASI!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.