liwinski beretz ewsk

Le finali dell’E-WSK Formula Super Masters, tenute sul tracciato virtuale di Imola, hanno visto due vincitori: Liwinski e Beretz. Non sono mancati i colpi di scena in entrambe le sessioni finali.

Per una settimana i piloti di karting, Formula 4 e Formula Regional si sono dati appuntamento e sfidati sui tracciati virtuali di Adria e Imola per la grande sfida promossa da WSK. Dopo varie eliminazioni attraverso “hotlaps”, prove libere e semi finali, nella serata di ieri i migliori si sono ritrovati sulla griglia di partenza della finale.

Gara 1

Sul circuito (virtuale) di Imola hanno avuto luogo le finali che hanno regalato le vittorie a David Liwinski ed Ivan Beretz. Gara-1 ha regalato una splendida vittoria all’olandese David Liwinski.

Il pilota olandese, scattato dalla pole, si è subito impossessato della leadership, dopo un piccolo contatto ai danni del peruviano Luis Felipe Capamadjian, che ha fatto scivolare il sudamericano nelle retrovie.

Nella foga delle prime fasi di gara i russi Andrey Zhivnov e Iaroslav Shevyrtalov guadagnano posizioni, salendo a ridosso del leader. Nella fase centrale si ritira il nostro Alessandro Perullo, mentre, per quasi tutta la gara, gli occhi rimangono puntati sui due russi che si danno battaglia, con qualche incursione del danese Sebastian Ogaard.

Nelle ultime fasi di gara si ritirano il nostro portacolori Pietro Delli Guanti e Konsta Lappalainen, a causa di una sospensione rotta. Vittoria in solitaria per David Liwinski, davanti a Capamadjian e Zhivnov. Shevyrtalov rallenta vistosamente a pochi metri dal traguardo, mentre è in terza posizione: si ferma a bordo pista, vanificando gli sforzi fatti nella propria gara. Quindicesimo al traguardo Aldo Festante.

Gara 2

Pochi avvenimenti invece in gara-2, dove la vittoria è andata Ivan Beretz, davanti a Liwinski e Capamadjian. Nelle prime fasi perdiamo subito Festante, mentre Perullo e Delli Guanti viaggiano in quarta e dodicesima piazza.

Il peruviano Capamadjian esce di scena nel corso della gara, dopo un contatto con Liwinski, mentre al terzo posto sale il russo Nikita Miliakov, davanti a Ogaard e Perullo. Nelle ultime fasi di gara segnaliamo la battaglia “a suon di giri veloci” tra il leader e il secondo classificato.

Vittoria per Berets, davanti a Liwinski e Ogaard, che guadagna la terza piazza nell’ultima parte di gara. Da segnalare Reha Aybey che va a muro poco prima del traguardo. Perullo termina quinto, mentre Delli Guanti giunge undicesimo.

Leggi anche: ACI Sport approva le procedure per lo svolgimento dei test: ecco il vademecum

Giulia Scalerandi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.