Pastor Maldonado sta vivendo piuttosto male gli ultimi due Gran Premi con la Williams, scuderia con cui ha corso per tre stagioni e con la quale ha conquistato la sua prima vittoria nel Gran Premio di Spagna 2012. Il pilota venezuelano non ha brillato durante il week-end di Austin, al punto che nelle qualifiche non è riuscito ad accedere alla Q2, mentre il compagno di squadra Valtteri Bottas passava la prima tagliola con il miglior tempo. Ai microfoni Rai, Pastor Maldonado ha lanciato una grave accusa nei confronti del team “ Non ho mai avuto il 100% delle gomme e penso che nella mia macchina qualcuno sta giocando con le pressioni e le temperature, non è chiaro, ancora una gara così … grande”. Le dure accuse lanciate dal venezuelano sono state respinte direttamente da Claire Williams, figlia di Sir Frank Williams e vice team principal del team: “La qualifica ai piloti dà una forte carica di adrenalina e quindi non sono sorpresa che subito dopo la sessione, a caldo, possano essere uscite cose strane, ma andremo a scoprire cosa è successo perché mai nella storia Williams avremmo fatto una cosa del genere”. Il venezuelano ha replicato alla figlia di Frank Williams in una breve intervista a Autosport, in cui accusa ancora il team di sabotaggio: “In tre anni che sono qui non mi è mai capitata una cosa del genere. Macchina inguidabile, non mi è stata data alcuna spiegazione. La monoposto girava solo da una parte, incomprensibile rispetto ai problemi avuti durante la stagione” . Dopo la gara in Brasile il pilota venezuelano lascerà il team inglese per approdare con lo sponsor PDVSA o nella scuderia Lotus o in Sauber, dove Pastor è stato avvistato insieme al suo manager Nicolas Todt nella sede del team svizzero a Hinwill.

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.