Liam Lawson ottiene la doppietta vincendo anche gara-2 a Spielberg e si avvicina a Van der Linde in classifica per la lotta al titolo di questa stagione nel DTM. Dopo la vittoria di ieri in gara-1, il neozelandese la spunta nel duello con Wittmann, autore della pole position.

Resoconto della gara

Alla partenza Wittmann scatta bene e mantiene la prima posizione seguito da Lawson e Sheldon van der Linde. Il poleman ha subito impostato il suo ritmo e dopo aver accumulato un secondo di vantaggio su Lawson, si ferma al quinto giro per il suo pit-stop.

Lawson lo imita il giro seguente e grazie a questa strategia prenderà la testa della gara. Wittmann si fa sotto negli scarichi del neozelandese al 18° giro, ma Lawson guadagna un secondo sul suo avversario.

Di nuovo Wittimann ci prova al 25° giro, approfittando della presenza di Nico Muller, che ancora non è rientrato ai box per la sua sosta. Lawson si libera velocemente di Muller, mentre Wittmann lo sorpassa nel giro seguente.

Il due volte campione del DTM aspetta l’ultimo per un tentativo estremo di vincere la gara. Wittman esce meglio dall’ultima curva del tracciato, ma Lawson mentiene la prima posizione con un distacco di soli 0.215 secondi.

Al terzo gradino del podio troviamo Gotz che è arrivato al traguardo con un distacco di 15 secondi rispetto dal duo di testa. Fuori dal podio troviamo Ellis e Auer in quarta e quinta posizione, mentre in sesta posizione troviamo Kevin van der Linde. Dopo il leader della classifica piloti, troviamo Arjun, Abril, Buhk e Timo Glock chiude la top-10.

Con questa vittoria Lawson si porta a soli dodici punti di distacco da Kelvin van der Linde che guida la classifica con 147 punti. E con tre gare ancora al termine di questa stagione del DTM, la lotta per il titolo piloti si fa ancora più aspra.

Chiara Zaffarano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.