Dopo tanta attesa, finalmente riparte anche il Deutsche Tourenwagen Masters (meglio noto come DTM) il famoso campionato automobilistico tedesco seguito in tutto il mondo. Audi, Bmw e Mercedes sono pronte a sfidarsi lungo i nove appuntamenti in programma per il 2016: partenza e chiusura nel classico scenario di Hockenheim, anche se non mancheranno gli sconfinamenti al di là del territorio tedesco, visti i weekend previsti a Spielberg, Zandvoort, Mosca e Budapest.

A partire da questo fine settimana, quindi, si torna in pista per incoronare il successore di Pascal Wehrlein, campione in carica e quindi approdato in Formula 1 con il team Manor. Tante le conferme e tante le novità per questa nuova stagione, tra cui proprio l’assenza del detentore del titolo, sostituito da un’altra giovane promessa del vivaio Mercedes: Esteban Ocon. Il campione 2015 della GP3, ed ora pilota della casa di Stoccarda in DTM, è però l’unica novità per quanto riguarda la line up della stella a tre punte, ed è già dato come uno dei favoriti al titolo insieme a veterani del calibro di Bruno Spengler e Mattias Ekstrom, rispettivamente al volante di Audi e BMW. Non mancherà quest’anno al via nemmeno il nostro Edoardo Mortara, anch’egli deciso a puntare al successo dopo un’annata 2015 vissuta da grande protagonista.

Tra i costruttori, però, c’è anche un altro grande cambiamento. La Mercedes, infatti, schiererà la nuova C63 AMG DTM, un’arma tutta nuova per cercare di confermare il titolo piloti ed affermarsi anche tra i costruttori: un’impresa che si preannuncia non certo facile, viste anche le restrizioni del nuovo regolamento. Infatti, per livellare le prestazioni, il peso minimo per le Audi e le Mercedes sarà pari a 1120 kg, mentre quello delle BMW a 1112,5 kg: quest’ultime, oltre ad essere più leggere, avranno anche a disposizione un’ala posteriore più larga di 5 cm. Novità anche per il sistema di zavorre, che di gara in gara andrà a penalizzare la Casa più veloce in qualifica.

Come già anticipato qualche tempo fa, poi, dal calendario esce la tappa di Oschersleben che lascia il posto all’Hungaroring, mentre è fresca la notizia del cambio della Safety Car, con la Mercedes-AMG GT S che lascia il posto alla BMW M4 GTS, auto che ha girato al Nurburgring con lo strepitoso tempo di 7m27.88s.

Prima sfida del weekend domani alle 17, con la prima sessione di prove libere, in attesa delle due gare di sabato pomeriggio e domenica mattina.

Carlo Luciani

 

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.