Credits: dakar.com

La decima tappa della Dakar 2022, andata in scena da Wadi Ad Dawasir a Bisha, ha registrato il terzo trionfo da parte di Audi Sport, capace di mettere a segno una nuova doppietta. Dopo i successi colti in precedenza da Carlos Sainz e Mattias Ekstrom, oggi è stato Stephane Peterhansel a completare nel tempo più rapido i 375 km della speciale, cogliendo il suo 49esimo centro in carriera e portandosi a -1 dalla leggenda Ari Vatanen.

SECONDA DOPPIETTA PER AUDI

Ha atteso pazientemente il suo momento, ma finalmente anche Stephane Peterhansel è riuscito a togliersi la soddisfazione del successo di tappa nella 44esima edizione della Dakar. Il pilota francese, alla sua prima avventura con la RS Q e-tron a propulsione elettrica, ha infatti preceduto il compagno di squadra Carlos Sainz, regalando così al team Audi Sport la seconda doppietta nella Dakar. Una soddisfazione non da poco, che sicuramente lascia ben sperare la casa di Ingolstadt sul potenziale futuro di questo progetto avveniristico.

Peterhansel ha così aggiunto un altro sigillo alla propria scintillante carriera. Dopo il record di 14 edizioni finora conquistate, il francese è ora pronto per dare l’assalto alla vetta anche per quanto riguarda i successi di tappa. Un primato finora detenuto da un’altra leggenda della Dakar, ovvero Ari Vatanen, il cui trono in questa speciale graduatoria resiste dal 2004.

CLASSIFICA GENERALE: AL-ATTIYAH RESISTE

A completare il podio nella tappa odierna ci ha pensato Orlando Terranova (Bahrain Raid Xtreme), ancora in crescita e sempre più vicino al terzo posto in classifica generale. Proprio da questo punto di vista, non si sono registrate particolari variazioni per quanto riguarda la vetta: Sebastien Loeb è riuscito a recuperare soltanto 1’25” nei confronti di Nasser Al-Attiyah, il quale mantiene così saldamente la leadership. Per il qatariota, il margine di 32’40” conservato a due tappe dal termine appare rassicurante, anche se in una competizione come la Dakar nulla può essere dato per scontato fino alla fine.

Yazeed Al Rajhi (Overdrive Toyota) mantiene invece la terza posizione, nonostante una prestazione non particolarmente brillante che oggi lo ha visto chiudere decimo. Distacchi comunque piuttosto contenuti al traguardo di Bisha, con Henk Lategan (Toyota Gazoo Racing) oggi quarto ad appena 12″ da Terranova. Il vincitore di ieri, Giniel De Villiers, non è invece andato oltre la 15° posizione, di poco alle spalle della terza Audi presente in questa Dakar, condotta da Mattias Ekstrom.

CAMION: SOTNIKOV SEMPRE PIU’ LEADER

Per quanto riguarda i camion, Dmitry Sotnikov ha consolidato ulteriormente la propria leadership con il Kamaz. Alle sue spalle il connazionale Eduard Nikolaev, ora staccato di oltre 10′ dalla vetta. Andrey Karginov ha invece chiuso al terzo posto, guadagnando secondi preziosi su Anton Shibalov nella lotta per l’ultimo gradino del podio nell’assoluta.

STAGE 11: BISHA-BISHA (501 KM)

La penultima tappa della Dakar 2022 andrà in scena domani, nel percorso ad anello nei dintorni di Bisha. Sarà con ogni probabilità l’ultima giornata in grado di regalare scossoni alla graduatoria, nonché la vera e propria grande sfida finale dell’edizione 44. Su un totale di 346 km di prova speciale, i piloti dovranno affrontare oltre metà delle prove con dune di ogni tipo, ricche di insidie e per questo in grado di trarre in inganno anche i più esperti. Il tutto in attesa della passerella finale verso Jeddah.

Marco Privitera

La classifica generale al termine della decima tappa

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.