Charles Cooper ed il figlio John rimarranno nella storia per aver visto le proprie vetture conseguire alcuni primati assoluti del campionato mondiale. E’ infatti una Cooper la prima Casa a presentare una monoposto a motore posteriore, nell’esordio al Gp di Monaco 1950. Sempre la Cooper, inoltre, è la prima squadra a vincere una gara ed un titolo mondiale utilizzando una simile tecnica (rispettivamente, nel ’58 in Argentina con Stirling Moss e l’anno dopo con Jack Brabham). Anche il 1960 è un anno trionfale, con Brabham che bissa il successo dell’anno precedente tra i Piloti e la Cooper che conquista l’alloro Costruttori. Celebri rimarranno le doti di “risparmiatore” del vecchio Charles: al Gp Monaco 1962 la scuderia si presenta con due piloti, due vetture e letteralmente due meccanici, riuscendo comunque a conquistare la gara. Le Cooper vengono anche vendute a concorrenti che gareggiano con scuderie private, vedendo correre sino a 12 monoposto contemporaneamente. La cessione della proprietà dalla famiglia ad elementi esterni accelera però il declino della scuderia, penalizzata anche dalla scelta di adottare i motori Maserati dal 1966 anzichè il Ford-Cosworth. Nel 1967 la Cooper ottiene la propria ultima vittoria, in Sudafrica con Rodriguez. L’avventura della Casa inglese in Formula 1 si conclude nel luogo dove era iniziata: a Monaco nel 1969, con la vettura clienti guidata da Vic Elford.

Sede Surrey, Regno Unito
Debutto in F1 Gp Monaco 1950
Gp disputati 129
Vittorie 16
Pole Position 11
Migliore risultato Campione del Mondo (1959,1960)
Stagioni di attività 1950 – 1969

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.