Credits: Bonora Agency

Secondo successo su due gare per Lorenzo Baldassarri nel CIV Supersport, il pilota marchigiano del team Evanbros si è preso anche gara2 al Mugello. Gara combattuta con Nicholas Spinelli che fino all’ultimo ha provato a restargli incollato ma nel finale si è dovuto arrendere gestendo il vantaggio poi su Matteo Ferrari, nuovamente terzo. Roccoli resta leader di classifica anche grazie a mezzo passo falso di Mercandelli che dopo un lungo alla prima curva ha dovuto ricostruire la propria gara dalle retrovie.

UN WEEKEND PERFETTO

E’ mancato solo il giro veloce, andato a Matteo Ferrari, a Lorenzo Baldassarri per lasciare il Mugello sede del terzo round del CIV in maniera perfetta. Tuttavia il pilota marchigiano secondo in WorldSSP non può che essere soddisfatto del lavoro fatto in questo caldissimo weekend del CIV. “Balda” scatta ancora meglio di tutti e si mette subito a dettare il passo proprio come accaduto ieri. Questa volta ad incollarsi alla propria coda non c’è Roberto Mercandelli, finito lungo alla prima curva, ma Nicholas Spinelli. Il pilota del Barni Racing Team si è incollato a Baldassarri e lo ha sfruttato per staccare il solito gruppo folto di inseguitori.

Nel gruppo tutti gli stessi piloti di ieri con le Ducati di Matteo Patacca e Matteo Ferrari oltre che le Yamaha di Stefano Valtulini e Massimo Roccoli. I quattro si sono scambiati più volte le posizioni ma dopo la metà gara Matteo Ferrari si è messo al comando provando a dare uno strappo decisivo per il podio. Dal gruppo si stacca Roccoli ma Patacca e Valtulini restano in scia al pilota di Toccio Racing. Nell’ultimo giro Ferrari si difende e conquista il secondo podio qua al Mugello ed ora si trova solo a 33 punti di ritardo da Massimo Roccoli.

MERCANDELLI CHE OCCASIONE SCIUPATA!

Il pilota del team Rosso e Nero chiude settimo alle spalle di Massimo Roccoli, perdendo così punti in campionato. Dopo la gara di ieri dove ha combattuto fino all’ultimo per la vittoria con Lorenzo Baldassarri anche oggi sarebbe potuto essere della partita. Purtroppo un lungo alla “San Donato” proprio al primo giro lo ha costretto a ripartire dalle ultime posizioni terminando comunque a ridosso dei primi. Ottava piazza per Matteo Ciprietti che dopo l’ottima gara di ieri oggi scivola leggermente più indietro mentre migliora, seppur di poco Davide Stirpe con la MV Agusta F3 800. Il pilota romano è ancora alle prese con una moto che non funziona bene come la F3 675 che lo scorso anno gli ha consentito di vincere il secondo titolo italiano. Chiude la top10 Simon Jespersen con la Ducati Schacht Racing By Barni.

Credits: civ.perugiatiming.com

Mathias Cantarini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.