La Federmoto sospende tutte le attività sino al 27 Aprile

Con una nota apparsa oggi sul sito, la Federazione Motociclistica Italiana ha sospeso tutte le attività fino al 27 aprile. Di conseguenza, slittano i primi round di CIV, Minimoto e Coppa Italia, in programma tra il 19 ed il 26 aprile.

Mancava un tassello al quadro dei campionati rimandati a causa dell’epidemia di Covid-19 che sta flagellando l’Italia, ed ora è arrivato. Slittano infatti anche i primi appuntamenti di Civ, Minimoto e Coppa Italia FMI in programma sul circuito di Misano.

IL COMUNICATO FMI

“A seguito del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante «Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19» (…) la Federazione Motociclistica Italiana, vista la persistente situazione sanitaria legata al crescente sviluppo dell’emergenza epidemiologica in atto sull’intero territorio nazionale, ha ritenuto di prorogare la sospensione delle attività.

Pertanto è stata disposta la proroga fino al 27 aprile 2020 incluso di tutte le misure e le disposizioni inerenti il provvedimento di sospensione delle attività federali, già diffuso, attraverso tutti i canali istituzionali”.

SOSPENSIONI E DIVIETI

Queste nello specifico le attività che sono interessate dalla nuova sospensione:

– sospensione delle manifestazioni o competizioni sportive federali di ogni ordine e disciplina motociclistica, a livello nazionale e territoriale, fino al 27 aprile compreso. Delega ai Comitati ed alle Commissioni federali della riprogrammazione di tutta l’attività sportiva;

– sospensione delle attività che si svolgono sotto il coordinamento federale, compresi i raduni mototuristici, i corsi per Licenziati, le sedute di allenamento strutturato. Ad esempio: collegiali, stage, corsi a livello nazionale e territoriale fino al 27 aprile compreso;

– possibilità, sulla base del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 9 marzo, e salvo ulteriori provvedimenti delle Autorità competenti, per gli Atleti di Interesse Nazionale (PIN, Talenti Azzurri e piloti partecipanti a Campionati Nazionali e Internazionali), di svolgere attività di allenamento a carattere personale in forma non collettiva.

GLI ALLENAMENTI

  1. presenza di personale medico tenuto ad effettuare controlli idonei a contenere il rischio di diffusione del virus COVID-19 tra gli atleti, i tecnici, i dirigenti e tutti gli accompagnatori che vi partecipano;
  2. attività svolta in impianti utilizzati a porte chiuse ovvero all’aperto ma senza la presenza di pubblico, garantendo il rispetto della distanza minima fra le persone. Questo prevedendo, nel caso in cui non fossero rispettate tali condizioni e misure precauzionali, la sospensione delle attività di allenamento secondo un generale principio di prudenza e di salvaguardia della salute ed incolumità pubblica.”

Marco Pezzoni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.