civ alfonso coppola misano
Credits: Gorini's Photos

Un weekend di alti e bassi per Alfonso Coppola al Misano World Circuit. Il pilota campano è stato impegnato sul tracciato romagnolo per il Round 4 del Campionato Italiano Velocità, che lo vede protagonista nella classe Supersport 300. Un appuntamento iniziato nel migliore nei modi grazie alla pole position, ma meno fortunato in gara nonostante la velocità dimostrata.

VITTORIA MANCATA MA NESSUN RIMPIANTO

Sceso in pista nelle prove libere del venerdì, Coppola si è subito messo al comando delle operazioni, chiudendo la sessione col primo tempo. Un piccolo passo indietro invece nel primo turno di qualifiche, nel corso del quale il pilota del VM Racing Team non è andato oltre il nono posto.

Archiviato il venerdì, il sabato è iniziato subito nel migliore dei modi, con il primo tempo al termine delle qualifiche 2 e conseguente pole position conquistata per le due gare in programma. La corsa del sabato ha visto Coppola lottare costantemente per la vittoria in un terzetto che è riuscito man mano a staccare il resto del gruppo. Una battaglia durata fino all’ultimo giro, terminata però alla Curva del Carro nel tentativo di agguantare il successo.

“Il weekend è partito alla grande. Già dal giovedì abbiamo visto che eravamo molto forti e venerdì ci siamo confermati nelle prove libere.” – ha dichiarato Alfonso Coppola. “In Q1 abbiamo avuto un piccolo problema, ma sapevamo da cosa era causato ed in Q2 siamo riusciti a cogliere un’importante pole position. In Gara 1 abbiamo lottato in tre per la vittoria sganciandoci dal gruppo. Ho provato di tutto per vincere ed all’ultimo giro ho tentato un attacco su Carnevali al Carro. Ero però molto distante, ho perso l’anteriore e sono caduto. Non ho rimpianti, era una gara che potevo vincere e ci ho provato fino alla fine”.

IL POTENZIALE C’È

Pronto al riscatto in Gara 2, Coppola è riuscito a rimanere costantemente nelle posizioni di testa in un gruppo nutrito di piloti pronti a giocarsi la vittoria.

Queste le parole del pilota: “Domenica è stata una gara diversa, con temperature molto più alte del sabato e si scivolava molto. Si è formato un gruppetto folto nel quale sono riuscito a stare sempre nelle primissime posizioni. Peccato essere stato toccato all’ultimo giro, dovendo alzare il gas e chiudendo in settima posizione. Ringrazio il team per il grande lavoro, mi dispiace non aver concretizzato nelle gare perché avevamo il potenziale per vincerle entrambe. Ma queste sono le gare e non tocca che rimetterci al lavoro per il round del Mugello e raccogliere quanto ci è mancato qui a Misano. Grazie sempre ai miei sponsor Re d’Italia e Sagres per il sostegno”.

Il CIV tornerà di nuovo in azione dal 16 al 18 settembre per il penultimo appuntamento stagionale.

Carlo Luciani

Studente magistrale in Ingegneria Meccanica per l’energia e l’ambiente, laureato in Ingegneria Meccanica e giornalista pubblicista. Nel 2020, insieme al collega e amico Michele Montesano, ho pubblicato il primo libro marchiato LiveGP.it “Veloci più del tempo. I protagonisti italiani del Motorsport dagli albori agli anni ‘70”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.