Questa fine settimana sul circuito di Valencia scatta la nuova stagione del CEV, per la prima delle otto tappe che costituiscono il Campionato, il quale vede al suo interno tre categorie: Moto3, Moto2 e Superbike. Il CEV, un tempo conosciuto come "campionato di Spagna" oggi è considerato un punto di partenza per accedere al Motomondiale: questa competizione vedrà infatti i piloti impegnati su sette diverse piste per un totale di otto appuntamenti (visto che a Valencia si correrà anche l'ultima gara di campionato), mentre in alcune occasioni, come in questo primo evento, si disputeranno due gare nella stessa giornata.

Ecco il calendario della stagione 2016:

Negli ultimi anni il CEV è cresciuto molto: un dato che si può evincere anche dai partecipanti in griglia, una volta prettamente spagnoli, mentre oggi provenienti da tutto il mondo. L’Italia, dal canto suo, schiera diversi esponenti soprattutto in Moto3, e l’auspicio è che l’interesse per questo campionato possa crescere, considerata anche la vittoria del titolo di Nicolò Bulega lo scorso anno. Le gare sono combattute e quasi sempre decise sul filo di lana, con sorpassi e bagarre al cardiopalma: un appuntamento dunque  imperdibile per tutti gli appassionati.

Moto3

Il CEV Moto3 è diventato un trampolino di lancio importante per i piloti che vogliono entrare nel Motomondiale, in quanto dallo scorso anno la FIM (Federazione Motociclistica Internazionale) insignisce il vincitore del titolo di Campione Junior; in più, la vittoria del campionato permette di accedere direttamente al Mondiale Moto3 (regola che fu fatta valere anche nel 2015 per Quartararo, nonostante il pilota non avesse ancora compiuto i 16 anni necessari per il passaggio). Le gomme sono uguali per tutti e fornite dalla Dunlop, il limite minimo di peso per pilota e moto è di 149 kg, per il resto mezzi e regolamento ricordano molto quello del Mondiale Moto3.

I piloti al via in questa stagione sono 39, di cui 10 italiani, e tra loro gli appassionati potranno trovare qualche “vecchia conoscenza” del Mondiale Moto3 2015, come Lorenzo Dalla Porta e Stefano Manzi, che finalmente avranno modo di mostrare tutto il loro talento. Al posto del vincitore 2015 Bulega per lo Junior Team VR46 c’è Dennis Foggia, un nuovo allievo dell’Academy VR46 che lo scorso anno ha corso nel CIV; ai nastri di partenza anche il team Sic 58 che riparte dopo il passaggio da KTM ad Honda con due piloti in griglia, Tony Arbolino e la new entry Yari Montella. A rendere dura la vita degli italiani in pista ci sarà sicuramente Albert Arenas, vice-campione lo scorso anno in sella alla Mahindra, ma anche Marcos Ramirez: entrambi gli spagnoli puntano dritto al titolo. Da tenere d’occhio anche i giovani talenti asiatici sui quali la Honda punta con fiducia grazie al team Asia Talent, dove spicca il giapponese Ayumu Sasaki.

Imperdibile ed apertissimo questo Mondiale Junior Moto3: i piloti sono pronti, la prima gara avrà inizio alle 12:00 e la seconda alle 15:00 e in entrambe verranno effettuati 18 giri.

Moto2

Il CEV Moto2 è denominato dalla FIM “Campionato Europeo”: quindi chi lo vince non si aggiudica, come in Moto3, il titolo di campione del mondo; le sue caratteristiche tecniche ricordano quelle del mondiale Moto2, con il monogomma Dunlop e il monomotore Honda, anche se non è lo stesso del Campionato Mondiale.  

Sulla griglia di partenza quest’anno ci sono molti nomi nuovi e considerando il fatto che il campione 2015 Edgar Pons e il secondo in classifica Xavi Vierge sono entrati nel Mondiale Moto2 non è facile scegliere chi, tra i 31 piloti in pista, potrà aggiudicarsi il titolo in questa stagione. I “veterani” della categoria Steven Odendaal e Tetsuta Nagashima potranno contare sul talento e l’esperienza, ma anche Eric Granado (campione Supersport 600cc in Brasile) è un pilota tra quelli da tenere attentamente d’occhio; gli italiani avranno modo di dire la loro: infatti, nonostante il passaggio di Luca Marini nel Mondiale Moto2, in griglia avremo ben 5 piloti “nostrani” come Federico Fuligni, quest’anno in Kalex, Samuele Cavalieri e Gabriele Ruju. Ritroviamo anche Ana Carrarso, al suo debutto nel CEV Moto2 dopo aver mostrato belle cose nel Mondiale Moto3. Correranno con questi piloti anche quattro iscritti alla Superstock 600.

La prima gara della Moto2  a Valencia avrà inizio alle ore 11:00 e la seconda alle 14:00, in entrambe i piloti disputeranno 19 giri prima della bandiera a scacchi.

Superbike e Kawasaki Z Cup

Il CEV non è solo Moto3 e Moto2 ma anche “Campionato Europeo Superbike”, con 21 piloti in griglia in monogomma Michelin a correre una sola gara di 19 giri in questa prima tappa spagnola prevista alle ore 13:00.

In quattro degli otto appuntamenti del CEV, compreso quello di Valencia, si disputerà anche la Kawasaki Z Cup per il 4° anno consecutivo: i piloti sono 29 e la prima gara si correrà sabato alle 15:50, mentre la seconda domenica alle 16:00.

Alice Lettieri

 

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.