È stata diramata nella giornata di oggi l’entry list della prossima stagione del BSB Superbike. Christian Iddon sostituisce Scott Redding sulla Panigale V4R del Paul Bird Motorsport. Bradley Ray passa a BMW, nel segno della continuità McAMS Yamaha e Honda Racing.




Non potrà difendere il #1 conquistato lo scorso anno all’ultima gara Scott Redding, passato nel team Aruba.it Ducati nel WorldSBK. L’assenza dell’ex MotoGP però non impoverirà il campionato d’oltre Manica, anzi, renderà il campionato ancora più combattuto. Tanti cambi di casacca sia tra i piloti che per i team che hanno deciso di passare ad altre marche.

DUCATI. Confermato ovviamente il runner-up del campionato passato Josh Brookes che difenderà i colori del PBM Ducati insieme al neo-acquisto Christian Iddon. Quest’ultimo arriva nel team di punta Ducati dopo aver vinto nella scorsa stagione la “Rider’s Cup”. In casa PBM dopo quattro anni insieme a BeWiser cambia il main sponsor che dalla prossima stagione sarà VisionTrack. Confermato anche Tommy Bridewell sull’unica Panigale V4R schierata dall’Oxford Racing. Debutterà con la Ducati Gino Rea ed il Bike Devil Insurance Ducati Team, passato da MV Agusta a Ducati: il team ha creduto nel talento di Gino Rea che nella scorsa stagione, con la moto della casa di Schiranna, era riuscito a conquistare la dodicesima posizione a Cadwell Park.

KAWASAKI. La grande sconfitta del 2019. Kawasaki è passata da dominare il campionato grazie a Leon Haslam a vincere soltanto due manche per merito di Danny Buchan. Danny ovviamente confermato nel team FS-3 Kawasaki. Insieme a lui Lee Jackson, che con il team FS-3 ha corso le ultime due stagioni della Stock1000 inglese. Schiererà una sola moto il Silicone Energeering Kawasaki con Dean Harrison. Josh Owens difenderà i colori del CDH Racing Kawasaki, mentre manca ancora la comunicazione dei piloti del Team 64 Motorsport e del Team WD40 Kawasaki, che nella scorsa stagione aveva nelle proprie fila il nostro Claudio Corti.

BMW. Senza dubbio è una delle moto più ricercate nel BSB, visto che la prossima stagione saranno ben sette le S1000RR al via della stagione 2020. Confermati i piloti del Smiths Racing BMW con Peter Hickman e Alex Olsen, mentre ci saranno due giovani scommesse invece nel team Tyco BMW by TAS. I nomi rispondono a quelli di Taylor Mackenzie e Bradley Ray, in cerca di riscatto dopo una stagione opaca con Suzuki. Passa a BMW dopo diversi anni con Suzuki il team OMG Racing, con Hector Barbera e Luke Mossey. Correrà con la moto di Monaco anche Joe Francis con il Lloyd & Jones PR BMW.

YAMAHA. Nel segno della continuità le scelte di Yamaha, che conferma Jason O’Halloran e Tarran Mackenzie nel McAMS Yamaha. Conferma anche per Dan Linfoot nel team TAG Yamaha che promuove dalla Supersport inglese il dominatore della stagione scorsa Jack Kennedy. Correrà con Yamaha anche Matt Truelove.

SUZUKI. Perso il team OMG Racing, resta solo il team Buildbase Hawk Suzuki a difendere i colori della casa di Hamamatsu. Con il quattro volte campione d’Inghilterra Supermoto Keith Farmer (lo scorso anno con Tyco BMW by TAS) e Kyle Ryde, ex pupillo di Jonathan Rea visto nel circus del WorldSBK nel 2017 col team Puccetti.

HONDA. Con la nuova CBR1000RR-R Fireblade SP da svezzare, spetta ancora ai fratelli Andrew e Glenn Irwin difendere i colori della casa dell’ala dorata. Questa volta però i giapponesi hanno fatto le cose in grande, scomodando direttamente HRC. Scopriremo molto presto se la nuova moto (che in versione WorldSBK debutterà a fine febbraio) sarà all’altezza delle altre concorrenti.

Mathias Cantarini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.