BSB Brands Hatch Brookes Ducati 1
Brookes e Redding, impegnati a Brands Hatch per il quarto round del BSB

La Ducati arriva finalmente alla quadra anche nel BSB, aiutando Brookes a conquistare la doppietta in quel di Brands Hatch e portando Bridewell al comando della classifica. 5 Ducati sui 6 gradini disponibili, solo Dan Linfoot con la Yamaha riesce ad inserirsi tra i contendenti in sella alle moto di Borgo Panigale. Doppio quarto posto per la Kawasaki di Danny Buchan.




SCUSATE IL RITARDO

Non è solo una questione di elettronica, il motociclismo modero. Motori, telai e piloti contano ancora tanto: lo dimostra Brands Hatch, quarto round del BSB dominato da Josh Brookes e pista della consacrazione di Bridewell, ora capoclassifica e sempre più competitivo.

Le Ducati sono state padrone di tutto il weekend, con Scott Redding ad inserirsi sul podio di gara2 ed il solo Dan Linfoot con la sua Santander Salt TAG Yamaha ad inserirsi nel pacchetto bolognese in gara1.

KAWASAKI FATICA, BMW ALLA RISCOSSA

Entrambe le quarte piazze delle due gare sono state appannaggio di Danny Buchan, che termina a ridosso del podio nella prima gara mentre subisce ben 14 secondi di distacco da Brookes nella seconda.

Lascia molto ben sperare nella nuova S1000RR il risultato ottenuto da tutta la marca tedesca qui a Brands Hatch: Iddon, Hickman e Farmer hanno composto un gruppo compatto che è riuscito a difendersi anche dagli attacchi di Jason O’Halloran, estremamente competitivo nella prima parte di stagione ed ora più in difficoltà anche nei confronti del compagno di marca Linfoot.

REDDING E RAY, QUO VADIS?

Se in Gara1 i problemi avuti da Scott Redding lo hanno relegato al fondo dello schieramento, in Gara2 il distacco tra lui ed il compagno del Be Wiser Ducati Josh Brookes sono stati comunque ben 10. Un chiaro simbolo che l’ex Aprilia MotoGP ha ancora necessità di adattarsi alle piste britanniche ed ad un pacchetto moto-elettronica che non aiuta coloro abituati alla raffinatezza dei pacchetti di controllo del Motomondiale.

Non ha questa scusa Bradley Ray, che dopo la grande partenza della stagione 2018 ora si trova a remare nelle posizioni di rincalzo della classifica generale (ben lontano dallo showdown). Nel box Buildbase Suzuki sta succedendo qualcosa che non permette al giovane talento di esprimersi e di questo passo la casa di Hamamatsu potrebbe perdere una delle promesse migliori del panorama, magari proprio in favore di Kawasaki…

PIKES PEAK | DUCATI PUNTA AL RECORD CON IL PROTOTIPO DELLA STREETFIGHTER V4

Alex Dibisceglia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.