Jules Bianchi probabilmente non dimenticherà tanto in fretta il fine settimana appena trascorso in Germania. Per il pilota della Marussia, però, i ricordi non avranno un sapore particolarmente positivo. Le vicissitudini per il francese sono iniziate sin dal venerdì mattina, quando a causa di un’intossicazione alimentare ha dovuto forzatamente dare forfait. La febbre alta ha difatti impedito a Bianchi di scendere regolarmente in pista nella prima sessione, con la Marussia che ha così schierato il test driver Gonzalez. Ma l’episodio clou è stato sicuramente quello verificatosi durante il 21° giro di gara. Il motore Cosworth della MR02 è difatti improvvisamente esploso, costringendo il francese a parcheggiare repentinamente la vettura a bordo pista. Vistose fiamme si sono alzate dal posteriore della monoposto, con Bianchi che ha abbandonato in tutta fretta la vettura lasciandola in folle. Il francese pero ha sottovalutato la pendenza della pista in quel punto, tant’è vero che la Marussia dopo alcuni istanti ha iniziato ad indietreggiare pericolosamente senza alcun controllo, finendo per attraversare pericolosamente la pista. Un brivido ha percorso la schiena di tutti coloro i quali hanno assistito alla scena: per fortuna, in quel momento non sopraggiungeva alcuna monoposto in quel tratto, tra l’altro il più veloce del circuito. I commissari hanno scelto di non prendere alcun provvedimento nei confronti di Bianchi, il quale aveva correttamente lasciato l’auto senza la marcia inserita, proprio per consentire ai commissari di poter intervenire al fine di spostare la vettura. Sicuramente il pilota del Ferrari Driver Academy dovrà cercare di voltare subito pagina, anche nella speranza di poter conquistare il sedile di una vettura più competitiva in chiave 2014.

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.