Abbiamo avuto l’opportunità di vedere in esclusiva “Beyond Driven – Documentary F1”, documentario dedicato alla vita dell’unica donna che ha conquistato un punto in F1, Lella Lombardi: proveniente da un piccolo paesino in Piemonte, è arrivata alla F1 lasciando un esempio per tutte le donne, finora poco “raccontato”. Era il Gran Premio di Spagna del 1975 quando Lella scrisse la storia.




Un’anteprima emozionante che esprime passione e amore per il motorsport, raccontate tramite la vita di una donna speciale: il documentario prodotto dalla Love Entertainment è stato presentato lo scorso maggio al Festival Di Cannes e nei prossimi mesi potremo vederlo in esclusiva in alcune città italiane, seguendo un calendario che sarà reso pubblico a breve.

Abbiamo avuto il privilegio e l’onore di poter vedere il documentario in esclusiva, per primi in Italia: le emozioni sono state grandissime. Ben strutturato, dinamico e con un buon ritmo, alterna immagini e video di repertorio ad un racconto più tecnologico, vignettato stile cartoon. Ad intrecciarsi con la vita di Lella Lombardi, raccontata dalla testimonianza della nipote Patrizia, troviamo interviste alle donne ora presenti nel motorsport e che stanno vivendo una carriera con l’obiettivo di arrivare al vertice e poter, se possibile, raggiungere la F1 e affiancarsi a Lella, ad oggi unica donna ad aver conquistato punteggio in classifica.

“A girl with passion for speed”: inizia tutto cosi per lei, cosi come per Tatiana Calderon, Alice Powell, Vicky Piria, Giovanna Amati, Hamda e Amna Al Qubaisi, Carmen Jorda. Un racconto a due velocità che si intreccia e si sostiene diventando un corpo unico. Il passato e il presente che lavorano per il futuro.

Guardando il documentario si percepisce la passione, la lotta per vivere il sogno: ascoltando le parole delle giovani ragazze promesse dell’automobilismo si ripropone il tema di come la passione non venga scalfita dal tempo e di come questa, nonostante cambino i modi, i mezzi ed il genere di ostacoli, spinge sempre con la stessa forza nella stessa direzione.

In questo documentario c’è tutta la determinazione e la forza di una donna che voleva l’impossibile, ha fatto di tutto per realizzarlo e l’ha ottenuto. Proprio perché tutto questo è stato realizzato in passato, ci si domanda se sia possibile farlo di nuovo, magari con le nuove possibilità e con meno ostacoli e restrizioni. Vedendo Beyond Driven, ci uniamo allo stesso pensiero che ha spinto i promotori e i produttori a realizzare questo meraviglioso documentario: abbiamo sempre saputo poco di Lella Lombardi e il suo è un esempio troppo sottovalutato.

Beyond Driven è un viaggio, come se la stessa Lella, con la sua storia, ci prendesse per mano e aprisse delle finestre sulle diverse storie, come se ci volesse dire: “Io ero questa, proprio come loro, ascoltate le loro storie e se volete e potete, sostenetele!” Nella pellicola troviamo musiche di grande pathos, materiale visivo di repertorio emozionante e una cartoon story eccellente: tutto questo rende giustizia al vuoto storico che abbiamo vissuto avvicinandoci a lei e alle altre attuali esponenti femminili nel motorsport.

Non ci resta che cogliere il suo messaggio e attendere le date per la visione di Beyond Driven. Non vediamo l’ora che tutti voi possiate vedere l’esclusivo documentario e sentire queste emozioni, cosi come siamo curiosi e attenti di seguire il proseguimento di questo ammirevole progetto ben realizzato per il quale vorremmo fare i complimenti.

Ringraziamo della disponibilità la Love Entertainment e i produttori Ryaana Hartley e Vincent Tran per averci fatto entrare in anteprima nel mondo di Beyond Driven. Stay tuned!

Anna Mangione

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.