Le giovani promesse del Red Bull Junior Team
Le giovani promesse del Red Bull Junior Team

Il Red Bull Junior Team apre le porte a due nuovi talenti: il giapponese Ayumu Iwasa e l’anglo svedese Arvid Lindblad. Il pilota nipponico, vincitore della F4 francese nel 2020, è stato annunciato poco fa in F3 con il team Hitech, mentre l’inglese è ancora nel mondo del karting.

RED BULL vs FDA: OPERAZIONE RILANCIO

La casa austriaca punta a rilanciarsi con l’ingaggio di nuovi giovanissimi talenti per recuperare il gap “accumulato” negli ultimi anni da FDA. La scuderia di Maranello si è infatti accaparrata giovani driver, che hanno saputo emergere negli ultimissimi anni.

Basti pensare allo scorso anno con Mick Schumacher, diventato campione F2 dopo aver battuto un altro pilota FDA, ovvero Callum Ilott. Oppure a Gianluca Petecof e Arthur Leclerc, avversari nella lotta al titolo in F. Regional, andato alla fine al brasiliano.

La Red Bull decide dunque di tornare all’attacco in questo 2021, schierando Iwasa e Lindblad. I due andranno ad affiancare Jak Crawford (americano, vice campione di F4 Adac nel 2020 e protagonista della F4 tricolore), che dividerà il box con Iwasa in F3. Jonny Edgar, inglese vincitore nel 2020 di F4 ADAC e anche lui protagonista della nostra F4, che sarà alfiere del team Carlin in F3.

Sarà anche della partita Jack Doohan, che dopo i test invernali con Trident, si attendono ancora i piani del suo 2021. Il norvegese Dennis Hauger si accasa da Prema per un’altra stagione in F3, mentre Liam Lawson salirà in F2 con i colori del team Hitech, al fianco dell’estone Juri Vips.

Jehan Daruvala ci riproverà in F2 rimanendo nella squadra di Trevor Carlin.

AYUMU IWASA

Il giapponese Ayumu Iwasa, nasce il 22 settembre 2001. Il debutto in monoposto arriva nel 2017 in F4 nipponica dove svolge solo un paio di gare, senza risultati rilevanti. Nello stesso anno esordisce nel campionato di F. Renault asiatica, dove porta a casa 2 podi nelle due gare a cui partecipa.

Nel 2018 prende parte ancora ad un paio di gare in F4 giapponese, mentre nel 2019 arriva la borsa di studio dal Suzuka Racing School. Il successo lo scorso anno, con l’approdo nel Vecchio Continente e la vittoria del titolo in F4 francese, contro il connazionale Ren Sato, grazie a 15 podi e 9 vittorie.

ARVID LINDBLAD

Lindbland, britannico nato nel 2007, comincia la propria carriera nel 2015. Il primo successo arriva nell’IAME Series categoria Cadetti, nel 2017 con un terzo posto in campionato. Nello stesso anno chiude secondo il campionato nazionale IAME categoria cadetti Super 1, finendo secondo anche nei Kartmasters British Grand Prix di Iame, sezione Cadetti.

Un 2018 ricco di successi per lui, con la vittoria per il giovane pilota di kart nel campionato MSA britannico IAME sezione Cadetti e il secondo posto al Trofeo Margutti. Nel 2019 partecipa a vari campionato internazionali come il campionato del mondo categoria OKJ, dove chiude 34° e a quello europeo, che termina 14°.

Compete anche nel campionato italiano, categoria OKJ: termina sesto negli standings. Diventa vice-campione nella categoria OK Junior della Coppa del Campioni WSK. Lo scorso anno, invece, tra i successi di Arvid, troviamo un quarto posto in OK Junior di WSK Euro Series.

Termina infine terzo la 25^ Winter Cup a Lonato, cogliendo anche il successo in WSK Super Master Series categoria OK Junior.

Leggi anche: FIA F3 | Mercato piloti: Caldwell con Prema, Hitech mette…le ali

Giulia Scalerandi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.