Autodromo di Pergusa
Autodromo di Pergusa

L’Autodromo di Pergusa sorge intorno all’omonimo lago in provincia di Enna, Sicilia. Fin dalla sua inaugurazione nel 1951, Pergusa è stato il fiore all’occhiello del motorsport siciliano, ospitando campionati di prestigio come la F1, F2 e F3000 

Tanti anche i Campioni dell’automobilismo che negli anni si sono presentati all’Autodromo di Pergusa, tra i quali ricordiamo Lorenzo Bandini, Jackie Stewart, John Surtees, Jo Siffert e Clay Regazzoni. In tempi più recenti, piloti come David Coulthard, Luca Badoer e Juan Pablo Montoya hanno mosso i primi passi proprio sulla pista ennese. Rivediamo quali sono stati gli eventi che hanno fatto la storia di questo circuito e perché è rimasto nel cuore di tanti appassionati.

GRAN PREMIO DEL MEDITERRANEO

Il Gran Premio del Mediterraneo (o GP di Enna) si è disputato per la prima volta all’Autodromo di Pergusa nel 1962, ed a partecipare erano le monoposto iscritte al Campionato Mondiale di F1. Pur non trattandosi di una gara ufficiale, richiamava l’attenzione delle principali Scuderie che volevano a tutti i costi essere presenti all’appuntamento siciliano. A vincere la storica prima edizione fu infatti Lorenzo Bandini su Ferrari.

Il Circuito di Pergusa era molto apprezzato anche dai piloti per via della sua conformazione che si sviluppava intorno all’omonimo lago che lo rendeva un tracciato molto tecnico e spettacolare. Si narra che Jo Siffert amasse particolarmente la Sicilia, tanto che l’elvetico vinse solo due gare nella massima serie proprio a Pergusa. Siffert vinse anche la Targa Florio, ma questa è un altra storia.

Dal 1972 al 1984 invece il GP del Mediterraneo ospitò all’Autodromo di Pergusa il Campionato di Formula 2, vedendo sul gradino più alto del podio giovani piloti del calibro di Rene Arnoux, Keke Rosberg, Bruno Giacomelli e Jonathan Palmer. A partire dal 1985 Pergusa ospita invece la Formula 3000 ed anche qui tanti campioni hanno fatto la gavetta sul circuito siciliano. Tra i vincitori troviamo Felipe Massa, Juan Pablo Montoya, David Coulthard, Luca Badoer  e Gianni Morbidelli.

La bellissima posizione dell’Autodromo di Pergusa ha però segnato anche il destino del GP del Mediterraneo, che per anni ha dovuto combattere contro chi non amava vedere delle gare motoristiche in riva al lago. L’ultima edizione si è disputata il 25 maggio del 2003 ed a vincere fu Augusto Farfus.

autodromo di pergusa

FERRARI DAY

L’Autodromo di Pergusa ha ospitato anche il Ferrari Day nel Novembre del 1997. Una data rimasta nel cuore di tutti gli appassionati siciliani che ha visto quel giorno presentarsi in riva al lago di Pergusa più di centomila spettatori. Luca Cordero di Montezemolo portò la squadra al gran completo tra cui Jean Todt, Michael Schumacher ed Eddie Irvine in quella che fu una giornata indimenticabile. La Ferrari festeggiò tra l’altro proprio a Pergusa anche il 50esimo anniversario dalla fondazione della Scuderia.

autodromo di pergusa

LA SOSPENSIONE DELLA LICENZA

Il 25 Settembre 2004 la FIA decide di sospendere la licenza all’Autodromo di Pergusa a causa delle scarse condizioni di sicurezza di alcune parti del tracciato tra cui la Variante Pineta (o Variante Schumacher) che viene rivista. Nel 2009 la Circuit Commission approva il progetto di ristrutturazione presentato dall’Autodromo, confermando la licenza di grado 2.

A novembre 2009 l’Autodromo di Pergusa ottiene l’autorizzazione ad ospitare una tappa del Campionato FIA GT, che però viene annullato per mancanza di iscritti vanificando tutti gli sforzi fatti fino a quel momento dagli organizzatori.

Nel 2011 l’Autodromo di Pergusa ottiene la licenza FIA Grado 3 che gli permette di rientrare nei calendari motoristici italiani. Nel 2012 ha ospitato anche la nona edizione del campionato Internazionale Superstars che si è chiuso proprio a Pergusa con la vittoria dello svedese Kristofferson per 4 punti sul nostro Liuzzi.

autodromo di pergusa

LA RISTRUTTURAZIONE ED IL RILANCIO

Il 14 maggio del 2018, il Consorzio Ente Autodromo Pergusa e Pirelli siglano un accordo di collaborazione finalizzato alla ristrutturazione dello storico tracciato siciliano. Il circuito viene completamente riasfaltato ed i cordoli eliminati per permettere anche alle moto di poter correre. Vengono rammodernati il paddock e le tribune, permettendo all’Autodromo siciliano di rientrare nei calendari internazionali. Tra l’altro Pirelli utilizzerà l’Autodromo di Pergusa in esclusiva fino al 2030 per il testing e lo sviluppo dei suoi prodotti.

Ad Ottobre del 2020 torna in scena a Pergusa la Coppa Florio, come parte del calendario della prestigiosa 24H Series Powered by Hankook. L’evento ufficialmente denominato 12 Ore di Sicilia, riprende gli attuali regolamenti imposti per il campionato Endurance GT e Turismo.

Nel maggio del 2021 invece ritornerà a Pergusa dopo diciassette anni il Campionato GT Italiano di Aci Sport, che inaugurerà qui la propria serie Endurance. Anche la Formula X Italian Series sbarcherà per la prima volta sulle rive del lago ennese. Cosi come altre competizioni che per il momento sono in via di definizione e su cui speriamo di darvi notizie presto.

La nostra speranza è che l’Autodromo di Pergusa possa tornare come merita sulla scena motoristica internazionale, visto le migliaia di appassionati siciliani che non vedono l’ora di poter sentire rombare di nuovo i motori in riva al lago.

Restate sintonizzati sulle pagine di LiveGP per tutti gli aggiornamenti sul Mondo del Motorsport.

Julian D’Agata

Leggi anche: F1 | GARE DI UN TEMPO: IL GP DI SIRACUSA

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.