La scuderia ATS (acronimo di Auto Technisches Spezialzubehor) esordì in Formula 1 nel 1977 per iniziativa dell’imprenditore tedesco Gunther Schmidt, fondatore della casa produttrice di cerchi per ruote in lega leggera alla quale il team dovette il proprio nome. L’esordio avvenne a Long Beach con la ex-Penske PC4 dipinta nei classici colori giallo-nero della nuova squadra, con al volante Jean-Pierre Jarier. Il 6° posto conquistato all’esordio si dimostrò un fuoco di paglia, tant’è vero che nel corso delle otto stagioni disputate, la ATS racimolò un totale di 8 punti, con un 11° posto nel 1979 quale miglior risultato. Tra i piloti principali, da annoverare Jochen Mass (1978), Keke Rosberg (1978), Manfred Winkelhock (1982-84) e Gerhard Berger (1984). Il team si sciolse al termine della stagione 1984 dopo il mancato rinnovo dell’accordo di fornitura dei propulsori da parte della Bmw. Tra le curiosità, da menzionare il tentativo di Hans Heyer, partito comunque nonostante la mancata qualificazione nel Gp Germania 1977, e la presenza in veste di pilota nel 1981 di Slim Borgudd, ex-batterista del gruppo musicale ABBA.

Sede Bad Durkheim, Germania
Debutto in F1 Gp Usa West 1977
Gp disputati 90
Miglior risultato 11° (1979)
Stagioni di attività 1977-1984

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.