La primavera è in arrivo, lo si percepisce dalle prime timide giornate di sole, dai primi fiori che sbocciano e… dai piloti che scendono in pista. Infatti, le classi Moto3 e Moto2 sono state impegnate nei test privati, svoltisi tra Portimao e Valencia. Invece, la MotoE ha effettuato i test ufficiali a Jerez. Vediamo com’è andata.

Moto3: Acosta e Yamanaka primi. Bene Migno

Portimao

Durante il primo giorno di prove a Portimao il miglior tempo è fatto segnare da Migno 1:48:565 in sella alla Honda del Team Snipers.
La seconda giornata di prove ha visto ben due piloti scendere sotto il muro del 1:48: Acosta (1:47:849) e McPhee (1:47:903), entrambi in sella ad una Kalex. Migno ha lavorato sul bilanciamento e si è migliorato leggermente fermando il cronometro a 1:48:375, posizionandosi terzo. Bene anche Binder, il quale ha chiuso quarto a meno di un decimo dall’italiano. Dennis Foggia, dal canto suo, ha girato senza transponder, concentrandosi non sul cronometro, bensì sull’anteriore e sull’inserimento in curva.

Valencia

Scendono in pista sul Circuito Ricardo Tormo i Team Sag e Prüstel. Il più veloce è Ryusei Yamanaka del team Prüstel, con un tempo di 1:39:933. Il giapponese, che proviene da Honda, prova la KTM, trovando il giusto setup sia con gomma nuova che usata. Dietro di lui Sergio García in sella alla Honda del team Aspar (1:40:411), seguito dalla KTM di Jason Dupasquier (1:40:762).

Moto2: cadute in Portogallo, condizioni difficili in Spagna
Portimao

La prima giornata di prove sul tracciato portoghese è iniziata in ritardo a causa delle condizioni di bagnato in pista. Non è poi proseguita nel migliore dei modi, a causa di tante cadute che hanno coinvolto diversi piloti: tra di essi Bezzecchi, Navarro, Garzò, Ogura, Montella e Beaubier. Fortunatamente, non c’è stata alcuna conseguenza per i piloti. Tante, invece, le bandiere rosse che hanno scombinato i piani, impedendo di provare il time attack finale. Il più veloce è stato Bezzecchi, che ha sigla un crono di (1:43:322), seguito da vicino da Gardner e Roberts.

Il secondo giorno è stato caratterizzato da condizioni climatiche favorevoli, nonostante il vento. Anche questa volta si sono verificate diverse cadute. La situazione delle prime posizioni è cambiata rispetto al giorno precedente: Gardner è stato l’unico ad abbattere il muro dell’1:43 e si è rivelato il più veloce della giornata con un tempo di 1:42:962. Alle sue spalle l’americano Joe Roberts (1:43:474) e Jorge Navarro (1:43:516). Invece, Bezzecchi non è riuscito a finalizzare la prestazione scivolando fuori dalla top 10, all’undicesimo posto con 1″ abbondante di distacco da Gardner. Di Giannantonio è risultato il più veloce degli italiani, classificandosi quinto (1:43:625), seguito da Arbolino ottavo (1:43:938).

Valencia

Sono scesi in pista sul Circuito Riccardo Tormo i piloti dei Team Aspar e Marc VDS. Le prove, a causa delle difficili condizioni in pista, sono iniziate per tutti nel pomeriggio, tranne che per Sam Lowes. Il più veloce è stato Aron Canet 1:35:465, seguito a soli 6 millesimi proprio da Lowes. Quarto posto per Fernandez che ha provato entrambi i telai messi a disposizione da Kalex.

MotoE: Granado supera Aegerter nei test ufficiali

I piloti della classe MotoE sono scesi in pista a Jerez per i test ufficiali. Nella prima giornata il pilota più veloce è risultato Aegerter, che ha firmato un crono di 1:48:478, seguito da Granado (1:48:602) e dall’italiano Zaccone che ha guadagnato il terzo miglior tempo (1:49:202).

Il secondo giorno di prove ha visto il brasiliano Granado fermare il cronometro a 1:48:143 e superare lo svizzero di quasi 3 decimi. L’italiano Zaccone non è riuscito a migliorarsi ed è scivolato al decimo posto, proprio alle spalle del connazionale Mantovani. Invece, l’esponente del tricolore più veloce è stato Matteo Ferrari, che ha conquistato il quinto posto con un 1:48:903. Non decolla Jordi Torres che non è riuscito a riempire il gap di oltre 1″ ed ha chiuso dodicesimo fuori dalla top 10. Ottima prova di Maria Herrera che, dopo aver annunciato nei giorni scorsi la sua partecipazione al campionato WSSP, ha confermato il suo impegno in MotoE e nella terza sessione di giornata ha chiuso al quarto posto con un tempo di 1:48:719. Oggi sarà l’ultima giornata di test per i piloti MotoE.

Adesso che questi giorni di prove si sono conclusi, è ora di fare le valigie: manca pochissimo ai test ufficiali in Qatar, in cui vedremo scendere in pista i protagonisti della MotoGP, oltre che i piloti delle due classi minori Moto2 e Moto3.

Chiara Toffolo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.