Spa-Francorchamps
Foto. GT4 Europe

Spa-Francorchamps ha vissuto il ruolo da protagonista questo fine settimana con una bellissima edizione della 24h del Fanatec GT World Challenge Europe Powered by AWS. La mitica pista belga non poteva che essere il cuore della 26ma puntata di ‘A ruota Libera’ che vi racconterà tra le altre serie quanto accaduto nelle ‘Ardenne’ nel GT4 Europe.

Lasciando la Vallonia non dimentichiamoci delle emozioni del BTCC o del Supercars Championship, rispettivamente in scena tra Knockhill e il ‘The Bend Motorsport Park’. Come sempre non mancherà il focus sulla NASCAR Truck ed Xfinity Series da Indianapolis, rispettivamente in scena tra il Lucas Oil Indianapolis Raceway Park ed il mitico catino di Speedway.

GT4 Europe, Spa-Francorchamps: Alpine e Audi a segno

Antoine Leclerc/Loïc Villiger (Code Racing Development #36/Alpine) e Roee Meyuhas/Erwan Bastard (Sainteloc Racing #12/Audi) hanno concluso al vertice le due prove di Spa-Francorchamps del GT4 Europe. 

Race-1: Alpine primeggia su Toyota

Alpine ha primeggiato nella serata di venerdì dopo una competizione ricca di colpi di scena che ha visto l’ottimo spunto da parte di Corentin Surand (Classic and Modern Racing #8/Toyota). Quest’ultimo abbandonerà la gara per un contatto, una fase che ha visto un primo allungo da parte dell’Alpine che si ritrovava in vetta anche grazie al ritiro di Hendrik Still (W&S Motorsport #38/Porsche).

La battaglia è diventata interessante negli ultimi minuti con  Roman Monti (CMR #66/Toyota) che tentava in tutti i modi di prendere la leadership su Loïc Villiger. La missione non riuscirà all’alfiere del team transalpino, in rimonta dopo una qualifica difficile. Terzo posto finale per Roee Meyuhas/Erwan Bastard (Sainteloc Racing #12/Audi), abili a primeggiare su  Berkay Besler/ William Burns (Borusan Otomotiv Motorsport #12).

Race-2: Sainteloc Racing al top tra gli incidenti

La già citata vettura #12 del Sainteloc Racing ha firmato la race-2 del GT4 Europe a Spa chiudendo davanti a Hugo Sasse /Mike David (Ortmann Prosport Racing #24/Aston Martin) ed a Lluc Ibañez /Enzo Joulié (NM Racing Team #15/Mercedes), nuovi leader del campionato.

La race-2 è stata più movimentata della prima. Segnaliamo infatti un incidente multiplo al primo giro alla ‘Source’, una carambola che ha impedito a molti protagonisti  di contendersi la prima metà della graduatoria.

Prossima tappa ad Hockenheim a settembre.

BTCC, Knockhill: Hill e Sutton regalano battaglia, Turkington al comando del campionato

In Scozia il BTCC non tradisce le attese con un fine settimana ricco di battaglie che ha premiato il veterano Colin Turkington. Il portacolori di BMW è riuscito infatti a prendere la leadership della serie nell’imprevedibile round di Knockhill.

Race-1: Hill vs Sutton

Jake Hill (ROKiT MB Motorsport/BMW) ed Ash Sutton (NAPA Racing UK/Ford) si sono dati battaglia nella race-1 con una serie di sorpassi che ha caratterizzato tutta la prima parte iniziale. Il campione in carica ha tentato in tutti i modi di beffare Hill, autore della pole-position nella giornata di sabato.

Quest’ultimo, dopo aver ripreso il comando nel corso del 10mo passaggio non è più stato ripreso dall’ex pilota Infiniti che si è dovuto accontentare di un prezioso secondo posto. Il già citato Turkington ha chiuso il podio dopo aver provato a più riprese a passare Sutton.

Race-2: la rivincita di Sutton

Il duello tra Hill e Sutton si è riproposto nella race-2. Ash ha sfruttato al meglio la potenza ibrida extra a disposizione per impensierire e beffare il portacolori di BMW che ha provato in tutti i modi a non lasciare spazio nell’insidioso tracciato scozzese.

Prima gioia dell’anno per il pluricampione della principale serie inglese riservata al mondo del turismo, unica al mondo che ha già in dotazione il sistema ibrido. Seconda piazza per Hill, nuovamente tallonato da Turkington. 

Race-3 la prima di Gamble 

George Gamble ( Car Gods with Ciceley Motorsport/BMW) ha vinto la prima gara in carriera nel BTCC con una gestione perfetta della race-3. La griglia invertita ha premiato quest’ultimo, abile a difendersi al meglio dai repentini attacchi della Toyota di Rory Butcher. 

Quest’ultimo si è dovuto difendere dall’assalto del già citato Hill, secondo anche nell’ultima fatica di una domenica ricca d’azione. Turkington e Sutton hanno completato la Top5 di un week-end che ha cambiato le sorti del campionato.

Primo posto infatti per Turkington che si preparerà per il round di Snetterton con 5 punti di vantaggio su Tom Ingram (Hyundai), sei su Sutton e 15 su Hill. La stagione è ancora tutta da vivere, tra due settimane si tornerà in scena.

Supecars, The Bend: SVG allunga ancora

Shane van Gisbergen allunga ancora nella classifica generale del Supercars Championship dopo la tappa del ‘The Bend’. Il #97 del Red Bull Ampol Racing è riuscito a completare un fine settimana semplicemente perfetto monopolizzando tutte le sfide in programma.

Race-1: #97 vince con la strategia

La Holden #97 del neozelandese ha dato spettacolo nella pista australiana che sorge a pochi chilometri da Adalaide, nota località che a dicembre tornerà ad accogliere la categoria con un ultimo round che si preannuncia oltremodo interessante.

La race-1, disputata sabato, ha visto SVG fermarsi più tardi rispetto ai rivali, una scelta che alla fine si è dimostrata vincente. Secondo posto per Will Davison (Shell V-Power Racing Team #17/Holden), terza per Chaz Mostert (Mobil 1 Optus Racing #25/Holden). Da rimarcare, invece, la prestazione del rookie Zak Best (Best Leisure Industries #78/Ford), giovanissimo che dopo una strepitosa pole-position non ha sfigurato contro i veterani della serie.

Race-2: SVG senza rivali

Van Gisbergen ha vinto anche la race-2, corsa caratterizzata da un brutto incidente al via che ha visto protagonista Thomas Randle (Castrol Racing #55/Ford). Quest’ultimo non si è mosso dallo schieramento di partenza, Andre Heimgartner (R&J Batteries Racing #8/Holden) non è riuscito ad evitare l’impatto.

Il già citato Mostert e James Courtney (Snowy River Racing #5/Ford) si sono dovuti accontentare del secondo e del terzo gradino dei podio dopo aver cercato un modo per superare la Holden #97 del campione in carica.

Race-3: pioggia d’emozioni

La race-3 è stata sicuramente la più spettacolare con una bellissima battaglia sotto la pioggia tra SVG e Cameron Waters (Monster Energy Racing #6/Ford). Quest’ultimo ha dato del filo da torcere al ‘kiwi’ che solo dopo 10 giri riuscirà a prendere il largo verso il successo.

Il giovane alfiere di Ford ha tentato a più riprese di impensierire l’avversario, abile a fruttare al meglio un piccolo errore da parte dell’australiano che concluderà secondo davanti a Brodie Kostecki (Boost Mobile Racing by Erebus #99/Holden).

Prossima tappa a fine agosto a Sandown.

NASCAR Truck Series, Indianapolis: Enfinger passa il turno

Grant Enfinger (ThorSport Racing 23) è il primo pilota ad essere automaticamente al ‘Round of 8’ di Playoffs della NASCAR Truck Series. Il portacolori di Toyota primeggia al Lucas Oil Indianapolis Raceway Park, tracciato che dopo anni è tornato nel tracciato.

Il veterano della serie ha dato spettacolo nel finale primeggiando su John Hunter Nemechek (Kyle Busch Motorsports 4) e  Zane Smith (Front Row Motorsports #38), pronti a rifarsi nel cuore d’Agosto quando si gareggerà a Richmond.

NASCAR Xfinity Series, Indy RC: AJ Allmendinger ancora a segno

AJ Allmendinger (Kaulig Racing #16) è stato ancora una volta il migliore all’interno del road course di Indianapolis. L’americano ha avuto la meglio nella prova della NASCAR Xfinity Series ad un anno dal bellissimo acuto nella Cup Series all’interno del mitico stradale che sorge nel catino di Speeway.

L’americano non ha avuto avversari, semplicemente il migliore nell’ultima parte dell’evento che non ha avuto molte bandiere gialle. Secondo posto per Alex Bowman davanti a Justin Allgaier, Ross Chastain ed il padrone di Chase Briscoe.

Prossima prova tra una settimana in Michigan.

Prossima gara tra una settimana in Michigan

Nella prossima puntata…

Oltre alla NASCAR Xfinity ritroveremo l’IMSA Michelin Pilot Challenge e la Porsche Carrera Cup North America Presented by the Cayman Islands da Road America. Appuntamento anche dal Queensland Raceway con il Fanatec GT World Challenge Australia Powered by AWS e dal Fuji con il SuperGT che riprende dopo una lunghissima pausa. Tanta azione anche in Germania con l’ADAC GT Masters e la Porsche Carrera Cup Deutschland al Nuerburgring.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.