Porsche Carrera Cup North America

Per la settima puntata di ‘A Ruota Libera’ sono tre i campi di gara che andremo a toccare, due in America ed uno in Australia. Da Sebring riparte l’IMSA Michelin Pilot Challenge, mentre da Sandown (Melbourne) abbiamo assistito alla seconda competizione del Supercar Championship. Battaglia anche ad Atlanta, sede delle sfide della NASCAR Truck ed Xfinity Series. La nostra attenzione di questo week-end è rivolta alla Porsche Carrera Cup North America, serie che ha visto la prima esperienza in pista della nuova 911 GT3 Cup. In Florida abbiamo visto il primo appuntamento di questa nuova realtà che sostituisce di fatto l’IMSA GT3 Cup Challenge USA, serie di riferimento fino al 2020.

Porsche Carrera: da Sebring debutta la nuova 911 GT3 Cup

In occasione della 12h dell’IMSA WeatherTech SportsCar Championship abbiamo assistito alla prima prova della Porsche Carrera Cup North America, la nuova realtà sul territorio USA della casa di Stoccarda. ‘Pianeta Porsche’ da spazio a tutte le principali categorie del monomarca tedesco, luogo dove tutt’oggi nascono tanti protagonisti assoluti del mondo delle GT.

Il Kelly-Moss Road and Race ha dominato la scena nelle prime due prove in calendario. Seb Priaulx e Kay Van Berlo hanno dato vita a due spettacolari competizioni, indecise fino al traguardo. Nella prima sfida, il figlio dell’ex alfiere Ford Andy, ha tenuto basa all’olandese che ha provato in tutti i modi di conquistare il comando della corsa.

Dopo aver alzato bandiera bianca giovedì sera, Van Berlo si è rifatto nel pomeriggio di venerdì grazie ad una partenza perfetta. Il #3 del Kelly-Moss Road and Race ha strappato al compagno di box la leadership al primo giro con un bellissimo attacco all’esterno nelle prime tre curve.

Terzo posto in race-1 per Leh Keen (311RS Motorsport), mentre Riley Dickinson Team (Hardpoint EBM) ha completato il podio nella seconda manifestazione. Deludente prestazione per Maxwell Root (Moorespeed-Wright Motorsports), escluso dalla lotta per le posizioni di vertice da un contatto nella prima corsa, un incidente che ha vanificato l’intero week-end. Il prossimo atto del Porsche Carrera Cup North America si dovrebbe svolgere a maggio a Mosport (Canada), ma tutto potrebbe essere modificato viste le restrizioni sui viaggi.

Supercars Championship: van Gisbergen regala emozioni a Sandown!

Shane van Gisbergen conquista tutte le prove a disposizione di Sandown, sede del terzo atto del Supercars Championship 2021. Il #97 di casa Triple Eight ha dato spettacolo nel tracciato di Melbourne, segnando la storia di questo particolare impianto.

Dopo aver rischiato di saltare l’evento, in seguito ad un infortunio rimediato in bici, il neozelandese ha dato spettacolo nella prima delle tre prove in programma. Dopo una pessima qualifica, il vincitore della Bathurst 1000 2020 ha risalito la china dal 17° posto ed in 36 passaggi ha conquistato un clamoroso successo.

Nessuno nella storia della categoria a Sandown era riuscito a raggiungere un risultato del genere, un record unico in una prova sprint come quella vissuta sabato. Secondo posto nella prima race per Cameron Waters (Tinkford #6) davanti a Jamie Whincup (Triple Eight #88).

Sotto la pioggia si sono svolte le ultime due corse del week-end, ma il risultato finale non è cambiato. Nella race-2 il podio è rimasto il medesimo della sfida di sabato, mentre l’ultima competizione di Sandown ha visto il secondo posto per Brodie Kostecki (Erebus Racing #99) davanti a David Reynolds (Pernite Racing 26). 

Prossimo appuntamento nel fine settimana del 11 aprile in Tasmania, sede in cui potrebbe stabilire un nuovo record della categoria. SVG ha firmato le prime cinque competizioni del 2021 e settimana prossima potrebbe eguagliare o superare il primato di Mark Skaife, pilota che vinse le prime sei corse della stagione 1994.

IMSA Michelin Pilot Challenge: Camaro vince con una sosta in meno

Frank DePew/Robin Liddell si impongono nel secondo atto dell’IMSA Michelin Pilot Challenge, in pista a Sebring in concomitanza con la 12h. Nella principale realtà americana riservata alle GT4 ed alle TCR lo spettacolo non è mancato con una competizione che si è decisa all’ultimo decisivo passaggio.

I due alfieri di casa Rebel Rock Racing (Camaro #71) si impongono nella seconda sfida dell’anno grazie ad una sosta in meno rispetto alla concorrenza. Una strategia al risparmio ha premiato la Chevy che ha tagliato il traguardo con tre secondi di margine sulla Porsche di Maxwell Rott/Jan Heylen (Wright Motorsport #16). Gli autori della pole-position sono stati protagonisti di una corsa quasi perfetta, bravi a respingere per tutta la prova gli attacchi di BMW e Mercedes.

Terzo posto conclusivo per la M4 GT4 di Bill Auberlen/Dillon Machavern del Turner Motorsport BMW #95 davanti all’Aston di Alan Brynjolfsson/Trent Hindman (VOLT Racing with Archangel #7).

Lotta a tre per il  successo tra le TCR. Ad avere la meglio tra gli avvallamenti di Sebring è stata l’Audi #61 di Gavin Ernstone/Jon Morley. La coppia di casa Road Shagger Racing, esclusa a Daytona in una rocambolesca situazione alla Bus Stop, si prende un’importante rivincita al termine di una bella battaglia con Honda e Hyundai.

Secondo posto per la Civic #73 di Mike LaMarra/Mat Pombo (LA Honda World Racing) davanti alla Veloster #77 di Michael Lewis/Taylor Hagler (Bryan Herta Autosport w/ Curb-Agajanian). Prossimo appuntamento a Mid-Ohio a maggio.

American Stlye: Justin Allgaier e Kyle Busch vincono ad Atlanta

In concomitanza con la sesta prova della NASCAR Cup Series, all’Atlanta Motor Speedway (Georgia) abbiamo assistito a due interessanti prove per quanto riguarda l’Xfinity e la Truck Series.

La prima, la più importante delle due, ha visto Justin Allgaier (#7 Jr Motorsport) imporsi su Martin Truex Jr (#54 Joe Gibbs). Quest’ultimo, ospite d’eccezione della corsa, ha dominato la prova fino a 50 giri dalla conclusione, momento in cui è stato retrocesso in fondo allo schieramento in seguito ad un’infrazione nella corsia dei box.

Discorso differente per Kyle Busch. Il due volte campione della Cup Series si è confermato nella storia della Truck Series, la ‘F3’ della famosa categoria statunitense. Il nativo dello stato del Nevada ha firmato il sesto sigillo ad Atlanta, il 60° della carriera. Il #54 del gruppo, iscritto al campionato con il proprio team, ha comandato la corsa per più di 100 del 130 previsti.

La NASCAR Truck Series tornerà protagonista settimana prossima a Bristol, mentre dovremo aspettare al secondo fine settimana di aprile per l’Xfinity Series.

Nella prossima puntata…

Non solo F1 il prossimo week-end. Al Nuerburgring, neve permettendo, inizia la stagione agonistica con il NLS, mentre tutto è pronto per la prima prova della NASCAR Truck Series sullo sterrato di Bristol. Appuntamento anche al Mugello per la prima competizione europea della 24h Series.

Luca Pellegrini

Leggi anche: A Ruota Libera | GT World Challenge Australia: buona la prima

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.