Nella giornata di ieri è stata presentata la stagione sportiva di SkySport Motori presso il kartodromo Top Fuel Racing di Vignate, alle porte di Milano: dopo l’autodromo di Franciacorta, l’Alcatraz di Milano e il Superstudio 13 (sempre a Milano, vicino a Porta Genova), quale location migliore per iniziare questa stagione intensa e piena di appuntamenti? Intensità e passione, ma anche un palinsesto ricco di motori su due e quattro ruote, con gare in diretta, interattività e molto altro.

Il tema portante della presentazione è “partecipazione e vivere con passione questo mondo”: ecco perché gli addetti ai lavori, giornalisti e membri delle squadre TV di Formula 1, MotoGP e Superbike (che si unisce e completa l’offerta 2019) si sono cimentati in una gara di go-kart, denominata 1° Trofeo Sky Sport Racing Cup. Chi vive di questa passione riesce a trasmetterla e ad appassionare ancora di più: questa è una missione che SkySport vuole portare a termine quest’anno e il motivo lo scopriremo più avanti.

La conferenza stampa di presentazione della stagione 2019 di Sky Motori è partita con un video la cui colonna sonora è “Il più grande spettacolo dopo il Big Bang”. Dopo una breve introduzione di Ilenia Moracci dell’Ufficio Stampa Sky il microfono è passato a Max Perrelli, Chief Executive, e Guido Meda, vice direttore di Sky Sport e responsabile dei Canali Motori, i quali hanno iniziato ad illustrare le grandi novità previste per quest’anno, prendendo in esame i tre pilastri di questa piramide di motori che terrà compagnia agli appassionati fino al prossimo dicembre.

Quest’anno verranno proposte il 30% di gare in più rispetto al 2018, suddivise in 34 weekend: oltre 1100 ore di diretta, quasi 300 gare in nove mesi. Passione sempre accesa grazie all’altissima tecnologia utilizzata che permetterà agli abbonati di seguire ovunque le competizioni: su SkyQ, in streaming su NOW TV, ma anche sul digitale terrestre, via fibra e in mobilità su SkyGO.

Una stagione 2019 davvero interessante, con sei piloti italiani in MotoGP, una Ferrari all’assalto di Lewis Hamilton e della AMG Mercedes in una griglia che vede ritorni ed esordi: Robert Kubica in Williams, Charles Leclerc su Ferrari e il ritorno di un italiano nel circus, Antonio Giovinazzi, al volante dell’Alfa Romeo Racing.

Sky seguirà sempre più campionati: in primis l’aggiunta più importante è la Superbike, come anticipato, che per i prossimi tre anni porterà un centinaio di gare in più e si va ad affiancare ai campionati di F1, F2, F3 , Porsche SuperCup, Porsche Carrera Cup Italia e Ferrari Challenge, oltre a quelli di MotoGP, Moto2, Moto3, Civ, CEV, Rookies Cup e, novità di quest’anno, la Moto E.

Con il supporto del canale Eurosport, si integrano al panorama anche il mondiale Cross MXGP, con un Tony Cairoli all’assalto del decimo titolo, Mondiale Superbike, BSB, Mondiale EWC, il WEC con la 24 Ore di Le Mans, l’European Rally Championship, il FIA WTCR, la Formula E e il mondiale WSBK… insomma una copertura quasi completa del panorama sportivo del motore.

Dal 10 marzo al 1 dicembre saranno otto i super weekend in cui F1 e MotoGp saranno in concomitanza: 31 marzo, 30 giugno, 4 agosto, 22 settembre, 3 e 17 novembre, mentre il 14 aprile e il 27 novembre, i weekend diventeranno mega con i tre campionati live su Sky Sport.

Chi vive una passione può raccontarla ed è proprio per questo che l’esperienza e la voce di nove piloti permetteranno al pubblico di appassionarsi ancora di più ai campionati, aumentando e confermando la grande competenza che ha sempre contraddistinto la famiglia Sky: Jacques Villenueuve, Marc Genè, Davide Valsecchi, Matteo Bobbi e Marcello Puglisi per la F1, Mauro Sanchini, Mattia Pasini (new entry 2019) e Alex De Angelis per la MotoGp, Max Temporali per la SuperBike. Non sarà presente Roberto Locatelli, il quale si cimenterà nell’attività di coach driver per il Team VR46.

Entriamo ora nei 3 grandi “continenti” che caratterizzeranno l’offerta del mondo SkySport Motori.

Formula 1

La presentazione del team Formula 1 parte sulle note di “Tutto quello che ho”, canzone dei Finley incisa ad hoc e già colonna sonora del 2018, riconfermata anche per questa stagione, proprio perché, come spiega Carlo Vanzini nel ruolo di voce narrante, metterci “tutto quello che ho” rappresenta quello che pensa il pilota prima di abbassare la visiera e partire.

Grande novità del momento è stata la diretta dei test pre-stagionali a Barcellona, che hanno fatto registrare ascolti pari alle prove libere dei weekend di gara. Da marzo in poi seguiranno i ventuno GP in diretta, con 16 in esclusiva live e 5 in diretta anche sul canale TV8: sarà al via la squadra (riconfermata) composta da Federica Masolin e Carlo Vanzini, Marc Genè, Davide Valsecchi, con gli assenti Matteo Bobbi (in diretta dalla Sky Sport Tech Room sempre più tecnologica e innovativa) e Mara Sangiorgio, perché in pista a Barcellona, coadiuvati da Jacques Villeneuve (impegnato in altri test di allenamento per il rientro in pista nel GT Italiano a bordo di una Ferrari).

Sempre rimanendo in tema di figli d’arte, maggiore attenzione verrà rivolta alla nuova F3 e alla F2, dove a scendere in pista saranno Mick Schumacher e Giuliano Alesi: le loro gesta saranno commentate da Marcello Puglisi e Lucio Rizzica, mentre Biagio Maglienti commenterà la Porsche Supercup. In sala presenti anche Alessandra Neri e Michela Cerruti (in dolce attesa), le quali arricchiranno il parterre di Race Anatomy condotto da Fabio Tavelli.

Vengono confermati i programmi del palinsesto e l’utilizzo di tecnologia d’avanguardia con il 4K HDR grazie a SKY Q. Rimane sempre alta l’interattività con cui seguire i weekend di gara, grazie al mosaico interattivo in HD che permette di personalizzare la visione dell’evento, con on board, Race Control e Tempi. Confermata anche la radio partner, RTL 102.5.

Abbiamo avuto modo di sentire qualche parola direttamente da Marc Genè sulla stagione che si prospetta per la Rossa: “Ci sono buone prospettive, i tempi dei test ora sono ancora poco trasparenti perché non si sa cosa le squadre stanno provando, ma di sicuro c’è grande affidabilità, a riprova del fatto che al debutto abbiamo effettuato 169 giri, 3 gran premi, i piloti sono contenti di questo, c’è un ottimo ambiente e si sta lavorando bene.” Secondo Davide Valsecchi la scelta di affiancare Leclerc a Vettel rappresenta una grande opportunità per il giovane monegasco ed uno stimolo a migliorare e a recuperare, dopo una stagione in cui nei momenti cruciali sono stati commessi troppi errori dal tedesco; incalzato da Federica Masolin, che chiede per chi tiferà quest’anno, Valsecchi ha risposto: “Antonio Giovinazzi, italianissimo, merita questa grande occasione”.

A proposito del giovane portacolori Alfa Romeo Racing, viene proposta un’intervista di Mara Sangiorgio direttamente da Barcellona: “Quando sono salito per la prima volta mi sono sentito come un bambino che si sveglia il giorno di Natale e va vedere i regali, una sensazione bellissima, dobbiamo continuare a girare e migliorare la macchina”.

MotoGP

La presentazione del team MotoGP parte con l’esclamazione “6 dei nostri!” perché sei saranno i piloti italiani ai nastri di partenza: Valentino Rossi, Andrea Dovizioso, Andrea Iannone, Danilo Petrucci, Franco Morbidelli e Francesco Bagnaia.

A prendere la parola insieme a Guido Meda è la padrona di casa Vera Spadini, che quest’anno godrà di un truck innovativo, un nuovo studio mobile per passare dal virtuale al reale: in studio l’ospite fisso sarà una MotoGP e la sua presenza avrà come obiettivo quello di rendere più immediate le spiegazioni tecniche. Sulle note de “Il più grande spettacolo dopo il Big Bang” di Jovanotti viene presentata l’offerta SkySport: 19 GP in diretta, 13 in esclusiva live di cui 6 in diretta anche su TV8.

Riconfermata la presenza di Mauro Sanchini che affiancherà Guido Meda nella telecronaca ed analisi. Doppia novità in Moto2 e Moto3: la telecronaca passerà a Rosario Triolo, affiancato da Mattia Pasini al commento tecnico. Vera Spadini, di nuovo al comando negli approfondimenti pre e post gara, sarà supportata dalla pista da Sandro Donato Grosso e Antonio Boselli, con il supporto della competenza di Alex De Angelis. Conferme sul palinsesto e sulla presenza di Cristiana Buonamano a Race Anatomy MotoGP.

Grande interattività con il mosaico disponibile per qualifiche e gare (per rendere ancora più un’esperienza da vivere in prima persona dal telespettatore), offerta OnDemand con rubriche e interviste aggiuntive, mentre la radio di rifermento sarà anche quest’anno Radio Deejay.

Il nuovo acquisto del team MotoGp, Mattia Pasini (vicino alla Academy) risponde riguardo alle aspettative sulla Moto2, Moto3 e sulla sua nuova esperienza: “La Moto2 nuova sarà una scoperta, bisogna aspettare le prime gare per capire, sono onorato di poter raccontare nuovi aspetti da pilota che ha partecipato fino all’anno scorso, insieme a Rosario Triolo: mi divertiva ascoltare le sue telecronache e sarà ancor più bello e divertente realizzarle insieme”.

Superbike

La Superbike rende l’offerta di SkySport Motori ancor più completa ed è la novità 2019 che ha già acceso i riflettori sulla stagione motoristica, con la prima gara di campionato effettuata lo scorso weekend: tredici round in diretta su Sky Sport MotoGp permetteranno di seguire le 3 classi (World SuperBike, World SuperSport e World SuperSport300).

A illustrare il team Superbike è sempre Guido Meda, che invita sul palco le voci di accompagnamento: Max Temporali (in moto da quando aveva 11 anni, esperienza in molti trofei, istruttore di guida sportiva e in campo nella sicurezza per i motociclisti) con passione ed entusiasmo continuerà a commentare le gesta dei piloti in questa stagione 2019; al suo fianco, nel ruolo di commento tecnico e telecronaca, ci sarà il più giovane telecronista del team, Edoardo Vercellesi: 21 anni, universitario e pilota di kart nel tempo libero, appassionato di motori con la Superbike come primo amore, ha iniziato la sua gavetta a 15 anni scrivendo di auto e ha realizzato il sogno di diventare telecronista a 19 anni quando Sky lo ha chiamato per commentare il Cev.

Guido Meda racconta un aneddoto curioso sulla prima chiamata di Vercellesi, all’epoca ancora studente delle superiori, che aveva risposto: “Vengo ma vado via subito dopo perchè domani ho la verifica di francese!”

Grandi riconferme e grandi novità per Sky Motori, che non è solo tv, ma anche Internet e social: il sito skysport.it è sempre più punto di riferimento, con statistiche, news, live e video che rendono completa l’esperienza; sul sito e App SkySport riparte il Live Blog per vivere tutta la cronaca in mobilità. I blog di Vera Spadini e Federica Masolin continuano a donare un punto di vista femminile sui viaggi e le corse. Ultimi, ma estremamente importanti, i social permetteranno un’interazione immediata, cronache in tempo reale sui profili Facebook, Twitter e Instagram: ogni account fornirà in tempo reale aggiornamenti e video e nel post gara tramite l’hashtag #SkyMotori sarà possibile interagire ponendo domande alla squadra di SkySport.

Con un’offerta così completa non si può far altro che lasciarsi trasportare dalla passione, interagire e vivere a 360°, insieme al team di SkySport Motori, tutti i weekend di gara che questa stagione 2019 ci regalerà!

Dalla nostra inviata – Anna Mangione

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.