In una Mantova infangata escono due talenti indiscussi, entrambi su KTM ed entrambi del team romano di Claudio De Carli. Un determinato Tony Cairoli non sbaglia nulla su una pista scavata ed infangata, al limite del praticabile; non va così al suo diretto inseguitore Tim Gajser che, vittima di un incidente in partenza, perde la concentrazione, scivola più volte e non va oltre il decimo posto.

Uno strepitoso Ivo Monticelli conduce una prima metà di gara in terza posizione alle spalle di Anstie e in battaglia diretta con Jonass, purtroppo però un inconveniente alla moto lo ha costretto al ritiro.

Subito dopo Tony troviamo Max Anstie, una battaglia a suon di giri record, ma nel finale l’inglese commette un errore e viene infilato da Pauls Jonass e Arminas Jasikonis, rispettivamente secondo e terzo. Quinto sotto alla bandiera a scacchi Clemente Desalle.

Nella seconda manche parte ancora a razzo Cairoli, lotta più col terreno che con i suoi avversari, ma va a prendersi la vittoria del gp di Lombardia a punteggio pieno.

Alle sue spalle troviamo Gautier Paulin, che lascia poi strada a Bogers e Jonass che chiudono rispettivamente al secondo e terzo posto nonostante i tentativi di Jonass di prendersi la seconda piazza. Chiude quinto Glenn Coldenhoff, che tiene a bada lo sloveno Gajser chiudendogli più volte la porta. GP sfortunato per Ivo Monticelli, che dopo una caduta in partenza è costretto ad alzare bandiera bianca.

MXGP Championship: 1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 241 points; 2. Tim Gajser (SLO, HON), 201 p.; 3. Gautier Paulin (FRA, YAM), 175 p.; 4. Arminas Jasikonis (LTU, HUS), 146 p.; 5. Clement Desalle (BEL, KAW), 142 p.; 6. Jeremy Seewer (SUI, YAM), 124 p.; 7. Jeremy Van Horebeek (BEL, HON), 118 p.; 8. Pauls Jonass (LAT, HUS), 109 p.; 9. Shaun Simpson (GBR, KTM), 100 p.; 10. Glenn Coldenhoff (NED, KTM), 94 p.

MX2: Jorge Prado parte veloce, prende il comando della gara e se ne va mettendo in sicurezza il suo vantaggio, Olsen chiude sesto dopo una caduta in partenza ed una gara difficile in rimonta. Dietro allo spagnolo si infuoca la battaglia tra il nostro Cervellin e Geerts. Purtroppo Michele deve cedere il passo al belga e poco dopo si ritira per un guasto; a seguire, in terza posizione, troviamo Beaton e poi Pootjes e Vaessen a chiusura della top five.

In gara 2 Tom Vialle scatta in testa, s’imbatte subito nel tornado Prado, che lo risucchia andando verso il trionfo, galleggiando sul fango mantovano. Il francese ingaggia un duello con Olsen e gli cede la seconda piazza, viene attaccato anche da Pootjes ma nel finale gli toglie l’illusione conquistando il terzo posto.

Vince il GP Prado, secondo Olsen e terzo Pootjes.

MX2 Championship : 1. Thomas Kjer Olsen (DEN, HUS), 207 points; 2. Jorge Prado (ESP, KTM), 200 p.; 3. Henry Jacobi (GER, KAW), 157 p.; 4. Jago Geerts (BEL, YAM), 150 p.; 5. Ben Watson (GBR, YAM), 145 p.; 6. Tom Vialle (FRA, KTM), 141 p.; 7. Calvin Vlaanderen (NED, HON), 122 p.; 8. Mitchell Evans (AUS, HON), 117 p.; 9. Davy Pootjes (NED, HUS), 112 p.; 10. Adam Sterry (GBR, KAW), 105 p.

Ci rivediamo in pista con i campioni del motocross il 19 maggio ad Agueda.

Davide Pizzighello

Photo by Davide Messora

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.