Photo credit: Bonora Agency
GP di Misano e della Riviera di Rimini della MotoGP ha emesso i suoi verdetti. Le Yamaha sono tornate in forma ma nulla hanno potuto contro Marc Marquez. Fabio Quartararo è stato in testa alla gara fino all'ultimo giro quando MM93 ha deciso di non accontentarsi di un secondo posto ed ha tirato fuori gli artigli e si è preso la vittoria. A salire sul podio sul terzo gradino è stato Maverick Vinales.

Il GP di Misano e della Riviera di Rimini della MotoGP ha emesso i suoi verdetti. Le Yamaha sono tornate in forma, ma nulla hanno potuto contro Marc Marquez. Fabio Quartararo è stato in testa alla gara fino all’ultimo giro, quando MM93 ha deciso di non accontentarsi di un secondo posto, ha tirato fuori gli artigli e si è preso la vittoria. A salire sul podio sul terzo gradino è stato Maverick Vinales. Tutto questo si riflette nelle parole dei protagonisti.

Marc Marquez al semaforo verde non è scattato nel migliori dei modi e ha dovuto risalire diverse posizioni prima di attaccarsi agli scarichi della Yamaha di Fabio Quartararo, fino all’inizio dell’ultimo giro, quando è stato sopravanzato sulla linea del box. Quartararo ha reso il favore, ma alla curva della Quercia Marquez ha tirato una staccata formidabile e si è andato a prendere la vittoria.

Queste le dichiarazioni a caldo di MM93: “Sapevo che non era necessario vincere con Rins e Dovi fuori, ma ho avuto una spinta extra dopo ieri.” 

Marc ha esaminato la sua gara: “Sono stato lì per tutta la gara. Fabio era forte nel secondo e terzo settore ed ho cercato di superarlo in un altro punto. Molto bello vincere in Italia ed ancora di più avere 93 punti di vantaggio in classifica mondiale.” Il campione del mondo in carica non ha mandato giù la sconfitta di Silverstone ed ha così voluto rendere omaggio a Quartararo: “Fabio ha fatto la gara oggi. E’ stato il vincitore morale come me a Silverstone. Alla fine avevo più gomme ed è stato più facile.”

Marquez ci ha tenuto a spiegare la sua soddisfazione per la vittoria: “Quanto avvenuto ieri durante le qualifiche mi ha dato un extra. Il miglior modo di rispondere era vincere. Quando succedono cose così il miglior modo di parlare è in pista. Ho pensato solo alla gara oggi e non al campionato. Le Yamaha andavano veramente forte qui. Se fossi stato davanti a Fabio avrei fatto lo stesso tempo perché ci equivalevamo.”

Marquez ha accolto Quartararo nel club dei grandi: “Fabio è pronto per vincere una gara e per il campionato per il prossimo anno. E’ giovane e lavora bene.”

Fabio Quartararo ha condotto la gara fino all’ultimo giro, ma non è sembrato dispiaciuto di aver perso la vittoria. E’ sembrato soddisfatto di esserci stato. Queste le sue dichiarazioni: “E’ stata una gara difficile. Marc ha già vinto all’ultimo giro ed ora è toccata a me.”

Il giovane talento della Yamaha sembra si stia godendo questo momento: “E’ stato un gran momento lottare con un pluricampione del mondo come Marquez. Abbiamo fatto davvero una bella gara. Abbiamo fatto il massimo. Marc aveva più motore. L’ultima volta siamo finiti a più di 3 secondi ora di meno. Stiamo migliorando. Ho visto che alla 4 avevo un buon feeling. Quando mi ha sorpassato ho cercato alla 4 di sorpassarlo, ma aveva un gran motore e non ci sono riuscito. Ci ho provato alla 12, ma non c’era spazio. Penso che Marquez abbia salvato le gomme stando dietro. Ha gestito bene le gomme ed all’uscita della 8 era imprendibile.” Ai complimenti lusinghieri Quartararo ha risposto con intelligenza: “Sono nel mio Rookie Year e stare tanti giri davanti a Marquez che sta per vincere il suo ottavo mondiale… mi posso ritenere soddisfatto”.

Sul terzo gradino del podio è salito Maverick Vinales che era partito dalla pole. Ha così commentato la sua gara: “Sono contento perché sono partito bene. C’è ancora da lavorare, soffrivo sul davanti e non potevo fare di più. Mi sono ripreso nel corso della gara, ma di più non sono riuscito a fare. Dobbiamo lavorare di più ma ad Aragon sarà un’altra storia. Ero convinto di poter fare una gara in solitaria dopo essere partito primo, ma la moto in curva 8 quasi non mi buttava giù già al primo giro e non ho voluto rischiare di più. Fabio era messo meglio di elettronica, ma stiamo migliorando. Ho perso tanta trazione ed è chiaro che Fabio ne aveva di più. Dobbiamo imparare. Ho voluto fare il massimo, finire vicino ai primi.”

Valentino Rossi davanti al suo pubblico ha chiuso in quarta posizione. Gara amara per le Ducati, con Dovizioso il primo dei rossi che ha chiuso in quinta posizione. Il ducatista si è detto non soddisfatto, ma hanno cercato di fare il massimo in una pista con un asfalto non al livello dello scorso anno. La scalata alla classifica mondiale sembra essere proibitiva per tutti, vista la fame e la voglia di vittoria del talento puro di Marc Marquez.

Foto di Bonora Agency

Fabrizio Crescenzi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.