Nelle qualifiche del Gran Premio della Malesia, penultimo atto della MotoGP 2019, Fabio Quartararo si prende la sua quinta pole stagionale davanti a Vinales ed al compagno di box Morbidelli, per una prima fila tutta Yamaha. Marquez partirà dalla P11, dopo una brutta caduta nel suo secondo tentativo. Domani alle 8 italiane la gara.




E’ festa Yamaha in Malesia, soprattutto per il team Petronas grazie alla pole “casalinga” di Fabio Quartararo, con tanto di record della pista, in 1’58”303. Il giovane rookie coglie la sua quinta pole in stagione precedendo l’ufficiale Vinales ed il compagno di box Franco Morbidelli ma soprattutto è il primo a far cadere Marquez in un tranello, costringendolo a una (brutta) caduta e poi alla P11 finale.

FP3

Terzo ed ultimo turno di libere per compilare le liste di accesso a Q1 e Q2 delle qualifiche. Le FP3 si svolgono per il 90% della sessione sull’asciutto, ma a 9’ dalla fine inizia a piovigginare, con i team che si preparano ad affrontare anche la pioggia per il resto del weekend. E’ Franco Morbidelli a mettere la firma sul terzo turno di libere davanti al compagno di box Quartararo ed a Marquez, confermando l’accesso diretto in Q2 già conquistato nelle FP2 di ieri. Al suo secondo weekend con la Honda, Johann Zarco centra una clamorosa Q2 con la P10, Q2 presa anche da Pecco Bagnaia che finalmente riesce ad essere insieme ai primi, Q2 mancata invece da Crutchlow, nonostante la P10 del turno, dalle Aprilia di Iannone ed Aleix Espargarò e dalla KTM di Pol Espargarò.

Classifica FP3 

  1. Franco Morbidelli
  2. Fabio Quartararo
  3. Marc Marquez
  4. Maverick Vinales
  5. Jack Miller
  6. Pecco Bagnaia
  7. Alex Rins
  8. Johann Zarco
  9. Joan Mir
  10. Cal Crutchlow

Classifica combinata FP1 + FP2 + FP3

1. Fabio Quartararo (Petronas Yamaha SRT) – 1:58.576
2. Franco Morbidelli (Petronas Yamaha SRT) + 0.185
3. Marc Marquez (Repsol Honda Team) + 0.490
4. Maverick Viñales (Monster Energy Yamaha MotoGP) + 0.498
5. Andrea Dovizioso (Ducati Team) + 0.630
6. Jack Miller (Pramac Racing) + 0.651
7. Francesco Bagnaia (Pramac Racing) + 0.677
8. Valentino Rossi (Monster Energy Yamaha MotoGP) + 0.708
9. Alex Rins (Team Suzuki Ecstar) + 0.825
10. Johann Zarco (LCR Honda Idemitsu) + 0.910

FP4

Ultimo turno di libere subito prima delle qualifiche, per affinare il setting della moto in vista proprio della qualifica e per verificare il passo gara migliore in vista della gara di domani. Turno che sorride ancora una volta a Franco Morbidelli, che chiude davanti a Valentino Rossi ed Andrea Dovizioso per un festival italiano in Malesia. Segue Quartararo, molto bene Bagnaia in top 10, ma autore nel finale di una scivolata alla Curva 5 che danneggia la moto. Caduta anche per Jorge Lorenzo sempre nel finale.

Classifica FP4 

  1. Franco Morbidelli
  2. Valentino Rossi
  3. Andrea Dovizioso
  4. Fabio Quartararo
  5. Marc Marquez
  6. Maverick Vinales
  7. Joan Mir
  8. Danilo Petrucci
  9. Jack Miller
  10. Pecco Bagnaia

Q1

Primo turno di qualifica dal quale vengono fuori i due nomi che si aggregano ai già qualificati alla Q2. In pista piloti del calibro di Crutchlow, Mir, Petrucci, Iannone, Lorenzo, i fratelli Espargarò, Abraham, Syahrin e Kallio, ricordando che mancano Rabat ed Oliveira. Joan Mir duella per tutto il turno con Danilo Petrucci per la prima posizione della classifica; all’ultimo giro utilie è Crutchlow a beffare tutti e prendersi il primo spot, seguito da Petrucci, con Mir che viene spinto fuori dalla Q2 ed è costretto a partire in P13. Crutchlow e Petrucci passano in Q2, Mir P13, poi Aleix Espargarò. Pol Espargarò, Abraham, Iannone, Lorenzo, Kallio, Syahrin.

Classifica Q1

  1. Cal Crutchlow
  2. Danilo Petrucci
  3. Joan Mir
  4. Aleix Espargarò
  5. Pol Espargarò
  6. Karel Abraham
  7. Andrea Iannone
  8. Jorge Lorenzo
  9. Mika Kallio
  10. Hafizh Syahrin

Q2 

Sessione clou del sabato delle qualifiche, quella della caccia alla pole position. In campo i big, ovvero Morbidelli, Rossi, Dovizioso, Quartararo, Marquez, Zarco, Bagnaia, Miller, Vinales, Rins ai quali si aggiungono Crutchlow e Petrucci provenienti dal Q1. Piloti in pista per i primi giri lanciati, chi con la soft e chi invece con la media al posteriore per avere la possibilità di fare più tentativi. Interessante come Marquez si agganci subito a Quartararo per avere un traino buono e trovare il tempo.

Nella prima parte del turno si alternano piloti in testa alla classifica, con Vinales alla fine a svettare e prendersi una pole provvisoria prima del cambio gomme. Cambio gomme e piloti di nuovo in pista per gli ultimi minuti della sessione. Morbidelli sembra prendersi la pole provvisoria, ma è Quartararo a fregare l’italiano con anche una piccola perdita di anteriore. Nell’ultimo giro utile Quartararo trova Petrucci e riesce a passarlo, lo stesso fa Marquez che però ha un brutto highside e finisce faccia a terra. Per la prima volta qualcuno riesce a far cadere in trappola Marquez. Fabio è così libero di volare e prendersi la quinta pole stagionale, con record della pista in 1’58”303, davanti a Vinales e Morbidelli, poi Crutchlow; Marquez è solo 11°.

Classifica finale Q2

  1. Fabio Quartararo (1’58”303)
  2. Maverick Vinales
  3. Franco Morbidelli
  4. Jack Miller
  5. Cal Crutchlow
  6. Valentino Rossi
  7. Alex Rins
  8. Danilo Petrucci
  9. Johann Zarco
  10. Andrea Dovizioso
  11. Marc Marquez
  12. Pecco Bagnaia

Per Quartararo questa pole costituisce una gioia immensa dopo una settimana piuttosto difficile, visti anche i problemi fisici al piede post Australia. Per Marquez, di contro, è la seconda volta in 127 gare che si trova costretto a partire fuori dai top 10, come successo al Mugello nel 2015, quando partì in P13. Buonissima la P9 di Zarco, al suo secondo weekend sulla Honda del team di Cecchinello, bene la P6 di Rossi, male la P10 di Dovizioso.

Marco Pezzoni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.