A Melbourne è andata in scena la prima sessione di qualifiche della stagione 2015 di Formula 1, che ha visto il campione del mondo in carica Lewis Hamilton conquistare la pole position. Prima fila completata dal compagno di team Nico Rosberg, mentre in seconda fila si sono piazzati Felipe Massa con la Williams e Sebastian Vettel con la Ferrari.

A Melbourne è andata in scena la prima sessione di qualifiche della stagione 2015 di Formula 1, che ha visto il campione del mondo in carica Lewis Hamilton conquistare la pole position. Prima fila completata dal compagno di team Nico Rosberg, mentre in seconda fila si sono piazzati Felipe Massa con la Williams e Sebastian Vettel con la Ferrari.

Le dichiarazioni dei protagonisti acquistano particolare rilevanza, soprattutto considerando che il tracciato dell’Albert Park ha potuto emettere i primi verdetti stagionali, in attesa della gara di domani.

LEWIS HAMILTON

“Sono davvero molto contento, il team ha fatto un grande lavoro in questo inizio di weekend e i miei tentativi in Q3 sono stati buoni. Al termine della Q2 mi sono accorto delle condizioni climatiche mutate, con il vento che si è attenuato, e ho deciso di apportare modifiche all’assetto della vettura che mi hanno consentito di fare la pole nel Q3 e di migliorarmi a ogni tentativo .Lo scorso anno ero contento perché avevo a disposizione la miglior vettura che avessi mai guidato in tutta la mia carriera. Al termine di questa qualifica sono felice perché ho fatto la pole con la miglior vettura mai guidata in carriera”.

NICO ROSBERG

Onestamente oggi non è stata una gran giornata, ho avuto qualifiche difficili con diversi problemi che non mi hanno permesso di mettere insieme un giro perfetto. Ho a disposizione il pacchetto migliore, siamo davanti a tutti e la macchina è fantastica. Per questo devo ringraziare il team che mi ha messo di nuovo nelle migliori condizioni immaginabili e faccio i complimenti a Lewis, lui sì che è stato perfetto. La gara è lunga e può succedere di tutto, mi giocherò tutte le carte a disposizione per cercare di cogliere il miglior risultato possibile. Nei long run il mio passo era ottimo, quindi domani conto di giocarmela con Hamilton e le posizioni all’arrivo potrebbero essere invertite. Le opportunità per sorpassare Lewis? La partenza e il fattore gomme: se le temperature dovessero abbassarsi improvvisamente come è successo oggi le gomme soft potrebbero avere seri problemi di graining, se riuscirò a gestirle meglio potrei avvantaggiarmi sul mio compagno di squadra”.

FELIPE MASSA

“Non è bello vedere questo distacco, ma stiamo lavorando e lottiamo per cercare di arrivare il più vicino possibile. La Mercedes resta di un’altra categoria rispetto a tutti gli altri, ma noi stiamo provando a portare più aggiornamenti possibile. Vogliamo ripetere lo sviluppo che abbiamo fatto lo scorso anno e magari intensificarlo un po’. La battaglia è molto serrata con le Ferrari. Non sarà facile e credo che la nostra gara sarà contro di loro. Hanno fatto un grosso passo avanti rispetto allo scorso anno e mi sembrano davvero forti. Sono sicuro che domani dobbiamo preoccuparci soprattutto di loro, ma senza dimenticare gli altri. Red Bull? Al momento sembra indietro, ma sono sicuro che riusciranno a riprendersi. Le regole sono simili a quelle dello scorso anno e loro avevano chiuso il Mondiale davanti a noi. Arriveranno anche loro”.

SEBASTIAN VETTEL

“Ieri la macchina andava bene, quindi speriamo di poter continuare su questa strada. Possiamo migliorare la macchina per domani, dobbiamo però aspettare di vedere quali condizioni meteo ci saranno, ma abbiamo dimostrato in tutte le sessioni che possiamo essere lì, che possiamo essere abbastanza forti per combattere per il podio. Oggi non mancava molto, se avessi fatto un giro leggermente migliore nel Q3 saremmo stati terzi già oggi, ma alla fine Felipe ha fatto un lavoro migliore di me, per poco, ma è bastato per qualificarsi giusto davanti a noi. Possiamo essere abbastanza contenti del weekend fino a qui, ma il gap è ancora abbastanza grande dalle macchine davanti, mentre siamo molti vicini alle Williams, come ci aspettavamo. Vediamo cosa riusciremo a fare domani”.

KIMI RAIKKONEN

Se guardiamo a dove abbiamo chiuso l’anno scorso e a dove siamo ora, ovviamente abbiamo fatto un ottimo lavoro, ma abbiamo ancora un lungo cammino da percorrere per riprendere la Mercedes. Oggi la terza posizione era alla mia portata, ma ho fatto un grosso errore durante il mio ultimo giro di qualifica con le gomme nuove. Nella parte finale ho recuperato parecchio, ma sono un po’ deluso perché c’era tutto per essere terzo. Credo che in gara abbiamo più velocità a disposizione rispetto a quella che abbiamo dimostrato in qualifica. Senza errori avremmo potuto essere più avanti, quindi dobbiamo essere contenti, ma non del tutto. Come ho detto, la squadra ha fatto un gran lavoro fino ad ora, ma c’è ancora una strada lunga per arrivare dove vogliamo essere“.

VALLTERI BOTTAS

E’ stato fantastico iniziare finalmente la stagione e aver avuto una sessione di qualifiche serrata. La vettura si è comportata bene e abbiamo lottato per tutte le prove con la Ferrari. Purtroppo, verso la fine della Q2 ho incominicato a sentire dolore alla schiena e date le circostanze sono felice di aver colto il sesto posto, anche se, come ha dimostrato Felipe, questo non è il reale potenziale della nostra vettura. Dati i dolori avvertiti, il team ed io abbiamo deciso di fare ulteriori accertamenti all’ospedale locale. Ora siamo in attesa della diagnosi“.

Bottas subito dopo la fine della gara è stato accompagnato in ospedale per degli accertamenti e al momento non è dato sapere sarà al via della gara domani, visto che dalla Williams non sono arrivare comunicazioni al riguardo.

DANIEL RICCIARDO

Il settimo tempo non è niente di strepitoso, ma è un ottimo risultato per le qualifiche se consideriamo come è andato il nostro weekend fino ad ora. E’ difficile dire cosa ci possiamo aspettare domani, spero almeno che sia una gara divertente. Riuscire a fare meglio del settimo posto sarebbe molto positivo. Mi aspettavo di essere più vicino alla Ferrari ed alla Williams, ma abbiamo avuto tanti problemi in questo weekend, quindi aver chiuso la qualifica solo a tre decimi da Bottas credo che sia un buon risultato”.

JENSON BUTTON

La nuova vettura è già migliore rispetto a quella he ho guidato nei test di Jerez de la Frontera e Barcellona, ma non siamo ancora competitivi. La Mp4-30 è una buona vettura: il telaio sembra buono, così come il carico aerodinamico di cui possiamo disporre, ma stiamo affrontando un cambiamento notevole e c’è ancra molto lavoro da fare. Domani sarà ancora più complicato di oggi, speriamo di avere un’affidabilità tale da poter fare bene ma sarà un Gran Premio difficile per noi”.

CARLOS SAINZ JR.

Sono molto contento. Abbiamo fatto un lavoro abbastanza buono, senza errori, solo uno piccolino in Q1. Per il resto sono riuscito a mantenere la calma ed abbiamo migliorato la macchina un pochino alla volta. In questo modo siamo arrivati in Q3, che era il nostro obiettivo” ha detto il figlio d’arte. Per il momento non sappiamo ancora di preciso come siamo messi sul passo di gara. La mia sensazione è che la vettura si comporti bene, ma dobbiamo capire come è messa la Red Bull ed anche la Lotus con il motore Mercedes. Possiamo solo concentrarci su noi stessi e cercare di sfruttare al massimo il potenziale della nostra monoposto. Red Bull? La power unit è la stessa, quindi probabilmente siamo entrambe un po’ in difficoltà. La Toro Rosso però ha fatto un grande lavoro con il pacchetto aerodinamico e meccanico che abbiamo qui, che è quello arrivato all’ultimo test di Barcellona. Max ed io abbiamo un ottimo feeling con la vettura e siamo convinti che quando la metteremo a posto potremo stare davanti. Primo Gp? Sicuramente c’è un po’ di emozione, perché è la mia prima gara ed è la realizzazione del sogno di tutta la mia vita. Alla fine quando ti metti il casco ed abbassi la visiera il tuo unico obiettivo è battere i tuoi rivali”.

MAX VERSTAPPEN

Ho avuto qualche problema in Q2 che non mi ha permesso di fare meglio e di entrare in Q3. Per domani però sono abbastanza fiducioso, siamo in possesso di un buon passo gara. L’obiettivo per domani sarà entrare tra i primi dieci e arrivare subito a punti. Abbiamo le potenzialità per farlo subito”.

La parola ora passa alla pista.

Vincenzo Buonpane

 

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.