I round 5-6 del terzo appuntamento del Campionato Italiano Velocità classe Superbike vedono Lorenzo Savadori e l’Aprilia fermare momentaneamente il dominio di Michele Pirro e della Ducati nella categoria. Prossimo appuntamento di nuovo a Misano il 27-28 luglio.




Premessa

Dopo oltre un mese di assenza ed alcune giornate di test, il Campionato Italiano Velocità ritorna in scena sul tracciato di Imola per l’appuntamento 3 della stagione con i round 5 e 6. Lorenzo Savadori, confermato a tempo pieno con il team Nuova M2 Racing Aprilia, è alla caccia del colpo grosso su un tracciato decisamente favorevole alla moto di Noale. Michele Pirro, dall’alto della sua leadership in campionato, deve difendersi in un tracciato sì di casa per Ducati, ma molto complicato per la V4R, pur se preparata alla grande come quella del team Barni.

Round 5 

Il round 5 inizia nel migliore dei modi per Lorenzo Savadori e il team Nuova M2 Racing Aprilia. Sava al mattino stampa la pole position ufficiale dopo quella provvisoria di Russo il venerdì. Allo spegnersi dei semafori rossi il numero 32 dell’Aprilia scatta meravigliosamente mantenendo la sua prima posizione senza doverla difendere dagli attacchi di Pirro e Zanetti. Lorenzo infatti prende subito un ritmo indiavolato, forte anche del tracciato che favorisce la moto di Noale, che può sfruttare anche il cambio da Superbike contro un cambio “classico” della Panigale V4R di Michele Pirro, che deve solamente difendersi dagli attacchi di Zanetti prima, e Russo poi. Zanetti sfortunatissimo, fermato da un problema che lo manda indietro mentre era alle spalle di Pirro e poi autore di un’ottima rimonta. Bagarre e sportellate nel round 5 che coinvolgono anche il buon Matteo Baiocco con la BMW del team DMR. Riccardo Russo, dopo la pole provvisoria di venerdì, si ritrova a lottare per il secondo posto con Michele Pirro, quando commette un errore alle Acque Minerali e lascia tranquillo il pilota pugliese del team Barni. Savadori centra una bellissima vittoria in solitario davanti a Pirro e Russo.

Classifica finale Round 5

  1. Lorenzo Savadori
  2. Michele Pirro
  3. Riccardo Russo
  4. Matteo Baiocco
  5. Luca Vitali
  6. Federico D’Annunzio
  7. Axel Bassani
  8. Lorenzo Zanetti
  9. Alex Schacht
  10. Alex Bernardi

Round 6

Il round 6 inizia e finisce come era iniziato il 5, ovvero con la netta vittoria di Lorenzo Savadori, che così centra un weekend fenomenale portandosi anche al secondo posto in classifica generale dietro a Michele Pirro, che fa un’altra volta secondo difendendosi su un tracciato non favorevole alle caratteristiche della V4R. Sava scatta ancora bene e prende subito il comando della gara senza farsi più riprendere da Pirro. Il pugliese deve difendersi anche da uno Zanetti voglioso di rivalersi sulla sfortuna del giorno prima che gli ha tolto la possibilità di lottare per il podio. Pirro e Zanetti si trovano a battagliare tra di loro con il primo che fa valere la legge del più forte sul bresciano e si tiene il secondo posto. Finalmente primo podio per Zanetti ed il Broncos Racing Team, ottima rimonta per Vitali, che chiude in P4 davanti a Calia e Baiocco con Gamarino in P7 e Cavalieri in P8 dopo la caduta della gara del giorno prima.

Classifica finale Round 6

  1. Lorenzo Savadori
  2. Michele Pirro
  3. Lorenzo Zanetti
  4. Luca Vitali
  5. Kevin Calia
  6. Matteo Baiocco
  7. Christian Gamarino
  8. Samuele Cavalieri
  9. Axel Bassali
  10. Eddi La Marra

Classifica piloti dopo il Round 6

  1. Michele Pirro            140 p.
  2. Lorenzo Savadori          98 p.
  3. Samuele Cavalieri         68 p.

Foto: Bonora Agency

Marco Pezzoni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.