La scuderia BRC sarà l’unico rappresentante Hyundai nel WTCR: la squadra di Cherasco ha deciso di raddoppiare il suo impegno nel Mondiale Turismo portando quattro i30 N con insegne differenti. Il campione in carica Gabriele Tarquini e Norbert Michelisz correranno con il team BRC Hyundai N Squadra Corse, mentre i nuovi arrivati, Nicky Catsburg e Augusto Farfus, correranno con l’insegna del BRC Hyundai N Lukoil Racing Team.




Tale impegno si è reso necessario per competere nel Mondiale Turismo in quanto, per regolamento, è richiesto che ogni costruttore sia rappresentato da quattro vetture: per questo il team tricolore ha dovuto, in qualche modo, sopperire all’addio del Yvan Müller Racing Team (che ora supporta il programma della Geely) legandosi con lo sponsor petrolifero russo Lukoil e dare vita a due squadre.

Sicuramente sarà molto apprezzato il nome patriottico, con la dicitura Squadra Corse, per il team di Tarquini, sottolineando l’italianità del team oltre che del progetto e dello sviluppo messo a disposizione dalla casa di Cherasco per la divisione sportiva del marchio coreano.

Ora l’obiettivo è di ripetersi nel Mondiale costruttori e vincere quello riservato ai team, come afferma il Team Principal Gabriele Rizzo: “Quest’anno conosciamo molto bene l’auto: già nella passata stagione si è dimostrata molto forte, ma abbiamo lavorato su assetto e aerodinamica per renderla ancora più competitiva. Il campionato che ci apprestiamo a vivere sarà molto più combattuto ma, grazie all’arrivo del nuovo sponsor e partner Lukoil, ci sentiamo pronti: vogliamo confermarci ai vertici fra il campionato piloti ed essere i migliori fra le squadre, l’obiettivo è dare il massimo su tutti i dieci tracciati del calendario.”

Gli fa eco il Team Manager Massimiliano Fissore: “Il 2018 è stato un anno a dir poco fantastico: abbiamo dimostrato con i fatti di essere i migliori fin dalla prima gara di Marrakech per poi concludere in bellezza a Macao con la vittoria di Tarquini. Il merito è della Hyundai che ci ha fornito una vettura di alto livello ma anche della squadra, diretta da Gabriele Rizzo, e dai piloti che hanno lavorato sempre in sinergia. Siamo carichi e prontissimi per accettare la nuova sfida!”

Determinato Tarquini: “Sono conscio che quest’anno il campionato sarà molto più combattuto e l’asticella si alzerà tantissimo: tutti vorranno battermi, a partire dai miei compagni di team, ma io cercherò di confermarmi al vertice.”

Più pragmatico Michelisz: “La passata stagione è stata un’ottima annata con la vittoria di Gabriele, quest’anno abbiamo ancora la macchina giusta per vincere e il mio obiettivo personale è riuscirci cercando di essere costante, oltre che veloce.”

Emozionato ma determinato il rientrante Farfus: “Sono contento di tornare a correre nel Mondiale Turismo e, per giunta, con il team da battere; abbiamo provato molto durante l’inverno e ci saranno altri test prima del via stagionale. Sono conscio che la sfida sarà dura, basti vedere la competitività dei miei compagni di squadra, ma il mio obiettivo è di fare bene.”

Entusiasta Nicky Catsburg: “Non vedo l’ora di tornare a guidare una vettura Turismo e stare al fianco del mio amico Gabriele, che mi aiuterà ad affiatarmi col team e conoscere meglio la i30N.”

Gli ingredienti per bissare il successo ci sono tutti: la BRC ha lanciato il guanto di sfida agli altri team del WTCR e, siamo certi, questi ultimi lo raccoglieranno molto volentieri.

Michele Montesano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.