Nel quarto appuntamento stagionale del WTCC, disputatosi allo Slovakia Ring, a farla da padrone è stata la pioggia battente. Capace di determinare anticipatamente la fine di gara-1, non appena raggiunto il 75% della distanza prevista, ed addirittura di impedire lo svolgimento della seconda prova, programmata per il pomeriggio. Nel frattempo, assoluto mattatore dell’unica manche andata in scena in terra slovacca era stato Sebastien Loeb, capace di condurre autorevolmente prima che la Safety Car intervenisse a rallentare il gruppo, preludio alla sospensione definitiva al nono dei tredici giri previsti.

Loeb ha sorpreso al via il compagno di marca Lopez, autore della pole position, mostrandosi a proprio agio su una superficie che via via diventava sempre più insidiosa. La tripletta Citroen è stavolta saltata in seguito alla penalità inflitta a Yvan Muller, scattato anticipatamente rispetto allo spegnimento dei semafori. Il pluri-campione francese ha così concluso al decimo posto, lasciando il via libera sul terzo gradino del podio all’ungherese Michelisz con la Honda Civic, il quale ha preceduto le due Chevrolet di Coronel e Chilton. Bella gara anche per Gianni Morbidelli il quale, reduce dal trionfo di Budapest, ha terminato in sesta posizione, precedendo le due Civic del team Jas di Monteiro e Tarquini. La pioggia non ha però dato tregua ai protagonisti, rendendo di fatto impossibile lo svolgimento di gara-2 anche in seguito all’oscurità divenuta incombente. Un epilogo finora inedito per una prova del Mondiale Turismo: un intero weekend per nove giri di gara complessivi. Dopo questa prova, Lopez mantiene la testa in classifica con 138 punti, davanti a Loeb con 113 e Muller a quota 109.

Marco Privitera

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.