MV Agusta Krummenacher

Brutta pagina quella che coinvolge Randy Krummenacher e la MV Agusta dopo che lo svizzero ha abbandonato il team italiano con effetto immediato prima del restart della stagione. MV Agusta dal canto suo procederà per vie legali per tutelare la propria immagine dopo quanto successo.

A poco meno di un mese dal restart della stagione, MV Agusta si ritrova di colpo senza il pilota sul quale ha puntato per conquistare quel titolo in Supersport solo sfiorato negli anni precedenti. Randy Krummenacher, campione in carica, ha rescisso con effetto immediato il contratto con la Casa della Schiranna nascondendosi dietro a non meglio precisati motivi di tutela della propria immagine.

Non è un mistero che Krummenacher, dopo il test con la Ducati V4R del team Barni, abbia la testa al team bergamasco (che nel frattempo sonda anche un ritorno clamoroso di Melandri, ndr) e quindi si sia voluto svincolare immediatamente dal team varesino per abbracciare di nuovo la Superbike con la Panigale V4R al posto del convalescente Camier.

Quella che si è aperta però è una brutta pagina di sport tra un pilota e la casa che lo aveva scelto come pilota di punta in un anno di transizione verso il futuro della Supersport che si chiama 800 e non più 600.

Le parole di Krummenacher

Questa non è una situazione piacevole e non ho mai voluto nulla di tutto ciò. L’obiettivo era ancora una volta lottare per il titolo mondiale, ma sfortunatamente le basi necessarie per andare avanti con il progetto con MV Agusta Reparto Corse non ci sono. Ho dovuto prendere questa decisione per preservare la mia integrità morale e professionale, nonché la mia sicurezza. Durante la mia carriera, ho sempre cercato di fare la cosa giusta, dando il massimo in qualsiasi situazione, anche la più impegnativa. Ma questa volta c’era solo una decisione che potevo prendere. Non posso dire altro sui miei motivi in ​​questo momento, ma ulteriori dettagli saranno comunicati a tempo debito”.

Parole che fanno pensare ad una rottura del rapporto ben precedente a questa comunicazione che in MV è arrivata come un fulmine a ciel sereno. La Casa varesina aveva costruito il proprio progetto intorno al campione in carica ed ora improvvisamente si trova senza il suo pilota di punta.

La reazione della Casa della Schiranna non si è fatta attendere. MV ha infatti rilasciato quasi immediatamente un comunicato stampa sulla propria pagina Facebook riferendo che porterà tutto il materiale in mano ai propri legali per intraprendere una azione legale contro il proprio (ex) pilota.

Il comunicato di MV Agusta Reparto Corse

“MVRC Srl che partecipa al Campionato del Mondo Supersport con il Marchio MV Agusta Reparto Corse in concessione d’uso da parte di MV Agusta, ha preso atto con stupore del comunicato unilaterale emesso dal signor Krummenacher. Le accuse mosse dal signor Krummenacher a MVRC sono prive di qualsiasi fondamento. Per questo motivo MCRV ha dato mandato ai propri legali di tutelarne gli interessi, l’immagine e la reputazione gravemente pregiudicati dalle iniziative del signor Krummenacher”.

A questo punto, salvo sorprese dell’ultima ora, i piloti ufficiali di MV Agusta per il Mondiale Supersport 2020 che ripartirà tra fine mese ed il 2 agosto resteranno Fuligni e De Rosa con Krummenacher che abbandona il team dopo un solo round disputato.

In una stagione così difficile ci mancava anche questo colpo di scena inaspettato alla vigilia del Mondiale…

Marco Pezzoni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.