In Australia, sullo splendido circuito di Phillip Island, questa notte hanno avuto inizio i test finali pre campionato del Mondiale Superbike. Con il maltempo che incombe, ma con il tracciato miracolosamente asciutto, Marco Melandri porta la Ducati in cima alla lista dei tempi, mentre finiscono in terra entrambi gli alfieri della Kawasaki, Jonathan Rea e Tom Sykes. Ottimo quarto tempo per Leon Camier e la Honda.

VICINI ALLA QUADRA? Per un Lorenzo in crisi che crolla a picco nei test tailandesi della MotoGP, un Marco Melandri risale la china e arriva addirittura a guardare dall’alto le belve verdi della casa di Akashi. Dopo i dubbi sulle penalizzazioni a livello di giri motore che si potevano avere, sembrerebbe che in Ducati si sia trovata una strada per poter concludere la vita sportiva del motore V2 al meglio. È stato Marco Melandri a portare la rossa in cima alla lista dei tempi, strappando al cronometro un 1’30.726, un secondo netto sopra la prestazione del ravennate ottenuta in Superpole 2 l’anno scorso. Il tempo, con coperture da gara, è comunque nettamente inferiore al best lap di Jonathan Rea (vincitore delle due gare 2017) stampato in Gara1 nell’anno appena trascorso.

VERDE VIA DI FUGA. Se a qualcuno è parso strano vedere Melandri staccare il compagno di squadra Chaz Davies di più di un secondo, ancor più strane sembrano le cadute di Rea e Sykes. Il campione del mondo in particolar modo ci aveva abituato al suo aplomb nel radere al suolo i record delle piste mondiali, mentre alla vigilia della prima gara della Superike 2018 sembra quasi di vederlo in difficoltà. I test non fanno media nelle gare, questo si sa, e le verdone sono sempre a conquistare due dei tre gradini più alti. Il distacco non è però così contenuto: sono 3 e 5 i decimi di ritardo di Rea e Sykes rispetto a Melandri.

CAMIER A CAPO DEGLI ALTRI. In Honda difficilmente potrebbero essere più contenti dell’acquisto strappato a MV Agusta a fine 2017. Leon Camier (ancora con elettronica Cosworth almeno fino alle tappe europee) chiude la prima delle due giornate di test in quarta posizione a +0.828, distacco non contenutissimo ma decisamente decurtato rispetto agli standard visti dalle CBR l’anno scorso. Dietro di lui Michael Van Der Mark mantiene vivi i sogni di Yamaha (+0.956), così come fa Eugene Laverty (+1.147) posizionato immediatamente dietro a Xavi Fores (+0.980) e a Alex Lowes (+1.188). Chiudono la top 10 dei migliori tempi Jordi Torres con MV Agusta (+1.220) e Chaz Davies (+1.328)

MOTUL FIM Superbike World Championship 2018
Test DWO Phillip Island, Classifica 1° Giorno

01- Marco Melandri – Aruba.it Racing Ducati – Ducati Panigale R – 1’30.726
02- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team WorldSBK – Kawasaki ZX-10RR – + 0.341
03- Jonathan Rea – Kawasaki Racing Team WorldSBK – Kawasaki ZX-10RR – + 0.533
04- Leon Camier – Red Bull Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 0.828
05- Michael van der Mark – Pata Yamaha Official WorldSBK Team – Yamaha YZF R1 – + 0.956
06- Xavi Fores – Barni Racing Team – Ducati Panigale R – + 0.980
07- Eugene Laverty – Milwaukee Aprilia – Aprilia RSV4 RF – + 1.147
08- Alex Lowes – Pata Yamaha Official WorldSBK Team – Yamaha YZF R1 – + 1.188
09- Jordi Torres – MV Agusta Reparto Corse – MV Agusta F4 – + 1.220
10- Chaz Davies – Aruba.it Racing Ducati – Ducati Panigale R – + 1.328
11- Loris Baz – GULF Althea BMW Racing Team – BMW S1000RR – + 1.431
12- Lorenzo Savadori – Milwaukee Aprilia – Aprilia RSV4 RF – + 1.725
13- Toprak Razgatlioglu – Kawasaki Puccetti Racing – Kawasaki ZX-10RR – + 2.024
14- Roman Ramos – Team GoEleven Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 2.075
15- Leandro Mercado – Orelac Racing VerdNatura – Kawasaki ZX-10RR – + 2.332
16- Wayne Maxwell – Yamaha Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 2.454
17- Jake Gagne – Red Bull Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 2.564
18- Ondrej Jezek – Guandalini Racing – Yamaha YZF R1 – + 2.572
19- Yonny Hernandez – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10RR – + 2.809
20- Troy Herfoss – Penrite Honda – Honda CBR 1000RR – + 2.926
21- Daniel Falzon – Yamaha Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 3.343
22- PJ Jacobsen – TripleM Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 3.684

Alex Dibisceglia

 

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.