Oltre 371 chilometri complessivi da affrontare nell’arco di 17 prove speciali. Tra di esse, la sfida da record del Monte Lerno, da sola lunga quasi 60 km. Sono solo alcuni dei numeri che contraddistinguono il Rally Italia Sardegna, sesta prova del WRC giunto quest’anno alla propria decima edizione. Un appuntamento che, una volta preso il posto dell’appuntamento sanremese, è diventato una sorta di mini-classico nel panorama del calendario iridato: disegnato nuovamente da Tiziano Siviero, storico ex-navigatore di Miki Biasion, presenta un percorso ricco di insidie e novità che metterà a dura prova le capacità dei vari Ogier, Latvala, Hirvonen e Kubica, solo per citare alcuni dei nomi più attesi alla vigilia. Il via con la prova-show di Cagliari, nel corso della quale le vetture affronteranno una sfida a due nel percorso ricavato presso la zona del porto. Poi il trasferimento nel nord dell’isola, con la prima tappa che si snoderà nell’arco di 8 speciali per un totale di 159,98 km cronometrati, tutti ambientati nella zona del Monte Acuto. Il clou della gara andrà in scena sabato 7 giugno, con le due speciali sul Monte Lerno di 59,13 km, oltre a quelle del Monte Olia di 19,27 km. Chiusura con la terza tappa in programma domenica, con il trasferimento nel sassarese e la power stage conclusiva di Cala Flumini. Il tutto con la splendida cittadina di Alghero che da questa edizione ospiterà il quartier generale della manifestazione.

Passando ai protagonisti della gara, Sebastien Ogier si presenta in Sardegna con un margine di 24 lunghezze di vantaggio su Jari-Matti Latvala, il quale arriva sicuramente carico dopo il bel successo ottenuto in Argentina. Attesa anche per le prove di Mikkelsen ed Hirvonen, mentre Robert Kubica dovrà confermare la propria attitudine da “ragioniere” messa in mostra nelle ultime uscite, dopo i tanti crash che hanno caratterizzato il suo inizio di stagione. Da segnalare, infine, il debutto ufficiale nel Wrc2 per la Citroen DS3 e la Peugeot 208 R5, mentre sempre in terra sarda avrà luogo il quarto appuntamento del Campionato Italiano, con Scandola, Andreucci e Basso a rivestire i panni dei favoriti in un percorso ridotto rispetto al Mondiale.

Marco Privitera

Segui il live timing al seguente link: http://www.rallyitaliasardegna.com/it/live-timing

Scopri la guida alle ps:http://www.rallyitaliasardegna.com/it/guida-alle-ps/%20/

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.