Il Rally di Monza farà da palcoscenico all’ultima tappa del WRC targato 2020
Il Rally di Monza farà da palcoscenico all’ultima tappa del WRC targato 2020

Si vociferava da quasi un mese ma ora finalmente è tutto vero: Il WRC terminerà la sua stagione 2020 con il Rally di Monza! Una notizia che ancora una volta premia l’Italia dei motori che, pur vivendo una situazione complicata dovuta alla pandemia di Covid 19, è riuscita a concretizzare la sua passione per il Motorsport. Così, mentre si sta correndo nelle speciali sabbiose della Sardegna, la FIA e il promoter del WRC ha reso nota l’ufficialità dell’evento brianzolo.

Per Monza un grande traguardo rincorso da tempo

Non sarà un classico Rally Monza Show quello che vedremo quest’anno. Infatti oltre allo storico tempio della velocità si correrà sulle sponde del lago di Como e la vicina Lecco, mentre a Monza toccherà la cerimonia di partenza e di arrivo con annesse Prove Speciali e Power Stage. La data dell’evento non è ancora ufficiale ma si parla dei primi di dicembre. Sconosciute per ora ancora il numero delle speciali e il chilometraggio complessivo. L’unica certezza che il parco assistenza sarà nel paddock di Monza, sicuramente a breve ne sapremo di più.

Entusiasti Promoter e FIA

Traspare soddisfazione dalle parole di Jona Siebel, Promoter del WRC: “C’è una forte possibilità che i titoli piloti e costruttori del WRC vengano assegnati proprio a Monza. Questo tipo di rally, con fondi così diversi, ė raro nel Mondiale ma fornirà un finale elettrizzante ai piloti e agli spettatori.”

Gli fa eco Yves Matton, direttore FIA: “Nella situazione che stiamo vivendo stiamo cercando nuovi approcci alla nostra specialità, l’ACI Rally Monza ne è un ottimo esempio. Rappresenta il connubio di un evento fra un circuito iconico, come Monza, e un rally più tradizionale nelle campagne limitrofe. Questo nuovo concetto potrebbe essere un punto di partenza per portare il WRC in paesi dove il format classico non genera sufficiente appeal.”

Dalle parole di Matton traspare uno sguardo verso il futuro della specialità, dettato anche dalla situazione attuale. Bilanciare con un giusto connubio il rally ‘classico’ con una sorta di WRX tanto caro alla cultura americana. Che al Rally di Monza ci siano prove per il futuro?

Leggi anche: WRC | RALLY ITALIA SARDEGNA: UN INEDITO AUTUNNALE, CROCEVIA DEL MONDIALE 2020

Michele Montesano

Michele Montesano. Nato a Potenza nel 1989 (l’anno del primo cambio al volante della F1). Da sempre innamorato delle auto e tutto ciò che le riguarda, fin da piccolo leggevo contemporaneamente Topolino e… Autosprint. Visti i miei studi in ingegneria meccanica, adoro la tecnica sia per quanto concerne l’aerodinamica che per il telaio e motore. Ferrarista dalla nascita e Alfista da prima di ottenere la patente di guida. Seguo qualsiasi categoria a quattro ruote e adoro il modellismo. Ho iniziato a scrivere di Motorsport grazie a LiveGP.it e non mi sono più fermato, attualmente collaboro anche con ItaliaRacing.net. Appassionato di nuove tecnologie e stampa 3d sono co-fondatore della Stamperia Clandestina M Lab. Assieme al collega e amico Carlo Luciani sono co-autore del primo libro marchiato LiveGP.it "Veloci più del tempo: I protagonisti italiani del Motorsport dagli albori agli anni ‘70".

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.