Un fulmine a ciel sereno: questo è ciò che ha provocato, nel mondo del WRC, l’annuncio di Ott Tanak con Hyundai a partire dal prossimo anno. Il fresco campione mondiale rally l’anno prossimo sarà nelle file del team coreano. L’estone lascia, dopo due stagioni, il Toyota Gazoo Racing che l’ha cresciuto e coccolato, per abbracciare la squadra diretta da Andrea Adamo. Hyundai Motorsport si appresta a diventare il team più forte in campo, con la coppia Tanak – Thierry Neuville.




Come prevedibile, questo colpo di mercato creerà numerosi squilibri in tutto l’ambiente, a partire dal team coreano. Infatti Adamo si troverà a dover gestire due galli nel pollaio: l’estone vorrà lo status di prima guida, mentre il belga vorrà confrontarsi ad armi pari e magari conquistare il tanto agognato titolo, sempre sfuggito. E non finisce qui, un tema importante sarà la terza vettura: Dani Sordo ha rinnovato in ottica 2020 per sette gare e lo spagnolo si alternerà con Sebastien Loeb. Quasi sicuramente salterà il sedile di Andreas Mikkelsen in favore di Craig Breen: il nord irlandese sarà della partita in Australia proprio al posto del norvegese… è un campanello d’allarme?

L’altra domanda che sorge spontanea è: chi saranno i piloti Toyota? Per ora, l’unico certo di un sedile nel team di Tommi Makinen è il promettente Kalle Rovampera, neo campione WRC2 Pro alla sua prima stagione nella massima serie. Realisticamente è impossibile puntare tutti gli sforzi sul giovane finlandese, per questo la riconferma per Jari-Matti Latvala e Kris Meek non è più un’utopia. Ma ricordiamo che ci sono numerosi top driver rimasti senza un sedile, a partire da Hayden Paddon: il kiwi, ricordiamo, è stato messo alla porta proprio dalla Hyundai e sarà sicuramente in cerca di riscatto.

Per ora la situazione sembra più definita in casa M-Sport e Citröen, con Sebastian Ogier al suo ultimo anno di competizioni nella massima serie del traverso. Che al francese venga voglia di cambiare, a sua volta, le carte in tavola e cedere alle sirene nipponiche? Non resta che aspettare i prossimi passi di un mercato piloti che si preannuncia incandescente!

Michele Montesano

Michele Montesano. Nato a Potenza nel 1989 (l’anno del primo cambio al volante della F1). Da sempre innamorato delle auto e tutto ciò che le riguarda, fin da piccolo leggevo contemporaneamente Topolino e… Autosprint. Visti i miei studi in ingegneria meccanica, adoro la tecnica sia per quanto concerne l’aerodinamica che per il telaio e motore. Ferrarista dalla nascita e Alfista da prima di ottenere la patente di guida. Seguo qualsiasi categoria a quattro ruote e adoro il modellismo. Ho iniziato a scrivere di Motorsport grazie a LiveGP.it e non mi sono più fermato, attualmente collaboro anche con ItaliaRacing.net. Appassionato di nuove tecnologie e stampa 3d sono co-fondatore della Stamperia Clandestina M Lab. Assieme al collega e amico Carlo Luciani sono co-autore del primo libro marchiato LiveGP.it "Veloci più del tempo: I protagonisti italiani del Motorsport dagli albori agli anni ‘70".

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.