Matevos Isaakyan, Pietro Fittipaldi, Egor Orudzhev, Alfonso Celis Jr, Roy Nissany e Renè Binder: questi sono i sei piloti ancora in lotta per il titolo 2017 della World Series Formula V8 3.5. A tre round dalla fine (Città del Messico: 2-3 settembre; Austin: 15-16 settembre; Bahrain: 17-18 novembre), i quali si svolgeranno in concomitanza con il FIA WEC, i sei sono racchiusi in pochissimi punti e daranno il tutto per tutto nel rush finale per prevalere sugli avversari.

 

Al momento a comandare la classifica è il russo del team SMP by AVF Matevos Isaakyan con 163 punti, seguito dal brasiliano nipote d’arte Pietro Fittipaldi (a quota 158 punti). In terza piazza il russo Egor Orudzhev (155 punti), quindi a seguire Alfonso Celis Jr (150 punti), Roy Nissany a quota 148 ed infine Renè Binder con 140 punti. Se dopo la prima tappa (svoltasi a Silverstone) sembrava che a dominare la stagione potesse essere il brasiliano Fittipaldi (grazie alle due vittorie e alle 7 pole finora ottenute), nel corso del campionato hanno mostrato i muscoli anche altri piloti, capaci di conquistare almeno una vittoria ciascuno.

Per quanto riguarda invece la classifica riservata ai team, a condurre è il team SMP by AVF (nel quale corrono Isaakyan ed Orudzhev) con 318 punti: la compagine russa, con le 6 manche ancora a disposizione, dovrà tentare di tenere a bada gli inseguitori e in particolare la scuderia che segue, ovvero il team Lotus (con Fittipaldi e Binder) a quota 298 punti. A sua volta, la scuderia di Praga dovrà tentare di stare davanti alla squadra italiana RP Motorsport, che con i suoi 220 punti e i suoi tre alfieri (oltre allo stesso Nissany, anche Kanamaru e Fioravanti) può ancora recuperare sulla Lotus. Il team Fortec (dove corre Celis Jr), invece è leggermente più staccato (a quota 203 punti). Ulteriormente indietro infine il team spagnolo Teo Martin (124 punti) ed il team Barone Rampante (fermo a 22).

Non ci resta dunque che attendere il 2-3 settembre quando, in occasione della tappa messicana, i motori si riaccenderanno per dare vita ad un finale di stagione che si preannuncia tutto da seguire.

Giulia Scalerandi

(Foto Diederik van der Laan / Dutch Photo Agency)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.