Prologue WEC, al via da Spa la stagione 2021
Prologue WEC, al via da Spa la stagione 2021

Si chiude con il miglior crono di Toyota l’ultima sessione del Prologue WEC, il test ufficiale che precede di meno di una settimana la 6h di Spa-Francorchamps. La casa giapponese, insieme ad Alpine iscritta nella nuova classe Hypercar, deve ‘cedere’ alle LMP2 il best lap della due giorni di attività, un dato inatteso alla vigilia del lungo fine settimana belga.

Grazie infatti al tempo di 2.04.168 è il G-Drive Racing a conquistare il miglior crono assoluto, prestazione ottenuta nelle 4h di questa mattina.

Day-1: United Autospors al comando

Dominio assoluto per United Autosports nella prima giornata con Philip Hanson/Fabio Scherer/Filipe Albuquerque #22. L’Oreca che ha vinto l’edizione 2020 della 24h di Le Mans ed il campionato ha iniziato subito a dettare il passo con il tempo di 2.04.822. La formazione britannica ha preceduto in entrambe le sessioni gli olandesi Frits Van Eerd/Giedo Van Der Garde/Job Van Uitet #29 (Racing Team Nederland).

Discorso differente per la terza posizione in cui si sono alternati Esteban Garcia/Loïc Duval/Norman Nato #70 (Realteam Racing) e Robin Frijns/Ferdinand Habsburg-Lothringen/Charles Milesi #31 (WRT), rispettivamente alla mattina ed al pomeriggio.

Indietro le Hypercar. La prima delle auto che partecipano alla classe regina è stata la Toyota di Sébastien Buemi/Kazuki Nakajima/Brendon Hartley #8, ottava in mattinata e sesta nel pomeriggio.

Porsche ha controllato con la #92 di Kevin Estre/Niel Jani #92 la situazione nel day-1 davanti alle Ferrari. La #51 di Alessandro Pier Guidi/James Calado #51 ha inseguito la 911 RSR-19 nella prima uscita stagionale, mentre la #52 dello spagnolo Miguel Molina si è piazzata al secondo posto nelle 4h pomeridiane.

Roberto Lacorte/Giorgio Sernagiotto/Antonio Fuoco #47 (Cetilar Racing/Ferrari) si sono divisi il primato in GTE-AM con la Porsche del Team Project 1 con Egidio Perfetti/Matteo Cairoli/Riccardo Pera #56. Da segnalare in questa realtà due importanti incidenti alle Vantage #33 di Ben Keating/Felipe Fraga/Dylan Pereira ed all’Aston #777 di Tomonobu Fujii/Satoshi Hoshino/Andrew Watson.

Day-2: Toyota e G-Drive al comando

Dopo il dominio di United Autosports, l’ultima giornata di prove prima della FP1 della 6h di Spa ha premiato i russi di G-Drive Racing (LMP2) e la Toyota #8 con lo svizzero Buemi. Roman Rusinov/Franco Colapinto/Nyck de Vries #26 sono stati i migliori della mattina con il tempo di 2.04.168, prestazione che non è stata migliorata nel pomeriggio.

Buemi, infatti, ha registrato il crono di 2.04.669, prestazione di poco inferiore all’Oreca #22 di United Autosports, seconda in 2.04.847. Terzo tempo per l’Alpine #36 di André Negrão/Matthieu Vaxiviere/Nicolas Lapierre #36 davanti alla Toyota #7 di Kamui Kobayashi/Mike Conway/José Maria Lopez #7.

In GTE è ancora la Porsche a controllare la situazione. Gimmi Bruni/Richard Lietz #91 conquistano il primato nella sessione pomeridiana, mentre la gemella #92 svetta nella mattinata davanti alle Ferrari. Leggermente attardata la Corvette, che sarà presente nel FIA World Endurance Championship a Spa ed a Portimao in preparazione alla 24h di Le Mans.

Giornata di alti e bassi in casa Project 1. Egidio Perfetti/Matteo Cairoli/Riccardo Pera #56 chiudono in bellezza il test con il best lap nella mattina, mentre 911 RSR-19 #46 di Dennis Olsen/Axcil Jefferies/Anders Buchardt non potrà correre la 6h di Spa-Francorchamps in seguito ad un incidente avvenuto oggi. Discorso differente in casa Aston Martin, rallentata ieri da un crash. Ben Keating/Felipe Fraga/Dylan Pereira #33 conquistano la leadership al termine della giornata, un risultato che fa ben sperare in vista del fine settimana.

Appuntamento a venerdì per le qualifiche ufficiali ed a sabato per la 6h che aprirà la stagione.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.