Dopo tante indiscrezioni e voci in merito arriva la conferma ufficiale da parte di Lamborghini in merito all’ingresso nella top class del FIA World Endurance Championship e nell’IMSA WeatherTech SportsCar Championship con una LMDh.

Si ampliano i programmi sportivi della casa bolognese che, al momento, è impegnata nello sviluppo della nuova GT3 che debutterà la prossima stagione. Il brand italiano sarà protagonista dal 2024, il secondo anno della nuova LMDh che sarò ammessa in North America e nel Mondiale Endurance.

Giorgio Sanna, responsabile di Lamborghini Squadra Corse, ha commentato: “Sono molto felice che Lamborghini stia facendo questo passo nel suo viaggio nel motorsport. Con l’arrivo in LMDh saremo al più alto livello di competizione automobilistica sportiva. Il prototipo LMDh svolgerà un ruolo speciale nella strategia automobilistica del nostro marchio offrendoci l’opportunità unica di estendere le nostre attività per i clienti delle competizioni a nuove piattaforme”.

Non è mancato il commento da parte di Stephan Winkelmann, CEO del brand: “Questo passaggio ai prototipi segna una pietra miliare importante per la nostra azienda. Darà ancora più visibilità al nostro programma di sport motoristici di grande successo, ci consentirà anche di testare le tecnologie di domani”.

Il WEC e l’IMSA accolgono un nuovo costruttore. Non ci sono al momento delle informazioni certe su quale telaio verrà utilizzato tra i quattro disponibili (Oreca, Ligier, Dallara e Multimatic). In ogni caso abbiamo la certezza di vedere Lamborghini in LMDh con BMW, Cadillac,  Acura, Alpine e Porsche.  Ricordiamo che queste ultime raggiungeranno Peugeot, Ferrari, Toyota e Glickenhaus che hanno già optato su una Hypercar. 

Frédéric Lequien, CEO del FIA WEC ha rilasciato in merito: “L’annuncio del debutto di Lamborghini nella classe Hypercar del FIA WEC ci onora. L’esordio avverrà in un momento unico nella storia del FIA WEC e il 2024 vedrà un numero eccezionale di marchi correre nella prima categoria”.

Non poteva mancare il commento di  John Doonan, numero uno dell’IMSA: “Abbiamo una  partnership decennale con Lamborghini. Siamo quindi orgogliosi di una conferma per la classe GTP del 2024. Non vediamo l’ora di vedere questi prototipi in pista”.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.