Ginetta non sarò al via della 24h di Le Mans, settimo appuntamento del FIA World Endurance Championship 2019/2020. La formazione britannica rinuncia alla propria presenza alla classica francese ad una settimana esatta dall’evento che attualmente ha solo 5 auto nella classe regina.

Il costruttore britannico, senza un motivo preciso, non presenzierà alla maratona transalpina dopo aver disertato le competizioni del WEC di Spa-Francorchamps e del COTA. Ricordiamo infatti che l’ultima apparizione in pista della Ginetta G60-LT-P1 AER risale alla 8h del Bahrain dello scorso anno. Chris Dyson, Mike Simpson e Guy Smith, vincitore di Le Mans nel 2003, sono costretti a modificare i propri piani ed assistere dalle proprie abitazioni alla manifestazione. Toyota e Rebellion sono pronte a sfidarsi con due elementi a testa, mentre gli austriaci di Bykolles si presentano ai nastri di partenza con una singola LMP1.

A pochi giorni dall’inizio dell’attività in pista non è possibile rimpiazzare Ginetta con un nuovo partecipante. Saranno dunque 59 le auto che si contenderanno la 24 Heures du Mans 2020 a meno di ulteriori ritiri dell’ultimo momento. Nel frattempo Juan Pablo Montoya subentra al posto di Pipo Derani nell’auto di DragonSpeed.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.