Due giorni di test a Barcellona, utili per provare una nuova vettura, cercare di capirla, trovare il giusto feeling e valutare l’opportunità di aprire una nuova pagina della propria carriera. Thomas Biagi è sceso in pista sul tracciato catalano al volante della Porsche 911 del Team Momo Megatron, in occasione dei test collettivi del monomarca che condivide il calendario con gli appuntamenti europei della Formula 1. Conclusa l’esperienza nel campionato Superstars (dove ha gareggiato nelle ultime tre stagioni con il team Romeo Ferraris, laureandosi campione nel 2011), il bolognese ha saggiato il bolide della casa di Stoccarda, al fine di valutare un proprio impegno nel campionato Porsche Supercup che scatterà proprio sulla pista spagnola il prossimo 11 maggio. Ma quali sono le prime sensazioni emerse “a caldo” dopo la conclusione di questi test? Thomas lo rivela in esclusiva per LiveF1.it: “La macchina è molto affascinante – esordisce – e per certi versi unica, rispetto alle tante che ho provato nel corso della mia carriera, anche per via del motore posteriore a sbalzo. Il sound poi è davvero fantastico, mi è piaciuto molto”. E quali risvolti potrà avere questa prova in vista di un possibile ingresso a tempo pieno nel prestigioso monomarca? “Il test è andato molto bene e sono soddisfatto. Questo di sicuro mi lascia delle speranze in merito alla possibilità di trovare un accordo. Si tratta di una serie di assoluto livello, per professionalità e competitività quasi paragonabile al DTM”.

Dopo l’imprevista chiusura del campionato Superstars, Biagi ha dovuto lavorare a lungo durante l’inverno per vagliare nuove opportunità professionali: la Porsche Supercup rappresenterebbe un valido approdo per proseguire nel migliore dei modi una carriera lunga e ricca di successi. Dopo gli esordi in monoposto (tra Formula 3 e Formula 3000), Biagi è passato alle ruote coperte nel 2003, laureandosi subito campione del mondo nel FIA GT Championship con una Ferrari 550 della Scuderia Italia. Dopo la partecipazione l’anno seguente alla 24 Ore di Le Mans ed il titolo di vice-campione nel campionato ALMS, ha proseguito per altre quattro stagioni in GT, centrando il bis iridato nel 2007. Dopo un anno nella Speedcar Series è quindi approdato nel campionato organizzato da Maurizio Flammini, cogliendo il titolo al primo anno nella categoria. Vedremo a questo punto se il test del Montmelò potrà costituire il giusto prologo affinché il bolognese possa esprimere il proprio talento nella competitiva serie organizzata dalla casa tedesca.

Marco Privitera

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.