Il Circus della Formula 1 sbarca a Austin, sede del Gran Premio degli Stati Uniti e capitale del Texas. Si tratta di una moderna città di oltre 700.000 abitanti situata sulle rive del fiume Colorado. Essa deve il proprio sviluppo soprattutto alla cospicua presenza in città di aziende del settore informatico e tecnologico, la cui concentrazione ha portato alla creazione del soprannome Silicon Hills per la città, in contrapposizione alla più famosa Silicon Valley californiana.

Il Circus della Formula 1 sbarca a Austin, sede del Gran Premio degli Stati Uniti e capitale del Texas. Si tratta di una moderna città di oltre 700.000 abitanti situata sulle rive del fiume Colorado. Essa deve il proprio sviluppo soprattutto alla cospicua presenza in città di aziende del settore informatico e tecnologico, la cui concentrazione ha portato alla creazione del soprannome Silicon Hills per la città, in contrapposizione alla più famosa Silicon Valley californiana.

Ma Austin non è il centro più grande del Texas: lo stato federale statunitense annovera difatti anche altri importanti città come Houston (oltre 2 milioni di abitanti), San Antonio, Dallas (già sede di una tappa del Mondiale di F.1 negli anni ’80) e Fort Worth, che invece ospita il campionato Nascar e Indycar.

Il Texas è anche il più esteso stato americano dopo l’Alaska ed il secondo più popoloso dopo la California; tra le sue peculiarità, anche quello di avere un’economia particolarmente dinamica (con una forte tradizione agricola) e di essere lo Stato dove vengono eseguite in media il maggior numero di condanne a morte. Ma Texas non significa soltanto grandi città: impossibile, difatti, non associare ad esso l’immagine del Far West, con tanto di rodei e cowboy alle prese con i tipici piatti a base di chili e barbecue. Visitando questa immensa regione si potrà apprezzare la varietà del suo territorio, composto da ben sette regioni: dai canyon alle campagne, dal deserto ai parchi naturali, dai tipici ranch in puro western-style alla tecnologia del centro Nasa.

Dal 2012, il tracciato che sorge a sud-est del centro cittadino ospita il Mondiale di Formula 1, con la denominazione di Circuit of the Americas. Si tratta di un moderno impianto che offre agli spettatori una vasta scelta tra posti in tribuna e general admission, senza dimenticare i numerosi eventi a contorno dell’evento. Un’ottima soluzione sarebbe quella di optare per il biglietto prato optando di osservare la gara dalla collina posta all’esterno della curva 1, a meno di non voler optare per la Premium Granstand che dà una visuale su un’ampia porzione di tracciato compresa tra la curva 12 e la 16. I prezzi per la domenica partono dai 129 dollari della General Admission, anche se è possibile usufruire del 3-day pass con prezzi da 169 a 500 dollari.

Per info e biglietti, clicca sulla bandiera sottostante:

 

 

 

 

 

La location: 

 

 

Marco Privitera

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.